Via la giacca, impiegati Whirlpool ridipingono scuola a Milano  

Scritto da il 17 settembre 2018

Via la giacca, impiegati Whirlpool ridipingono scuola a Milano

Pubblicato il: 18/09/2018 16:40

Hanno messo da parte giacca e cravatta, tubini e tacchi alti e hanno indossato una tuta bianca e scarpe comode. Poi si sono procurati vernice e pennelli e hanno ridato colore a un istituto scolastico di Milano, dove i bimbi erano da tempo costretti a fare lezione tra muri scrostati e arredi malandati. Così un gruppo di oltre 30 giovani provenienti da varie parti del mondo, dipendenti della Whirlpool Emea, ha vissuto il Community Day, edizione 2018. Una iniziativa organizzata dal gruppo produttore di elettrodomestici per il secondo anno consecutivo, che quest’anno vede oltre 500 dipendenti e 27 ong coinvolte in dieci Paesi nella regione Europa, Medio Oriente e Africa, per un totale di oltre 4mila ore dedicate al volontariato.

A Milano, oggi, la giornata è iniziata di buon mattino, con il raduno nell’headquarter milanese di Whirlpool, a Pero. Quindi la divisione dei dipendenti in squadre di lavoro e la partenza alla volta delle varie destinazioni. Il team composto dagli oltre 30 volontari si è diretto all’istituto comprensivo Locatelli Quasimodo, nella sede di piazza Istria, a Nord della città, dove ha dato vita a una serie di interventi di manutenzione delle strutture. Oltre a ritinteggiare le pareti comuni interne, i ragazzi hanno ravvivato le ringhiere nel cortile e qualche aula. E poi hanno costruito una casetta in legno, per custodire gli attrezzi utili alla coltivazione dell’orto didattico. Durante la giornata, il team ha ricevuto la visita dell’assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano, Laura Galimberti, che ha definito l’iniziativa di Whirlpool “un bellissimo esempio per la città e per tutta la nazione”. “Sono particolarmente commossa che questa iniziativa di volontariato aziendale si svolga in una scuola”, ha aggiunto Galimberti, sottolineando: “Questo gesto ha un valore, non soltanto per costruire una cittadinanza e prendersi cura della cosa pubblica, ma anche educativo per i nostri ragazzi”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background