Oltre 100 dipendenti Whirlpool a Varese per il Community Day  

Scritto da il 18 settembre 2018

Oltre 100 dipendenti Whirlpool a Varese per il Community Day

(Adnkronos)

Pubblicato il: 19/09/2018 16:41

E’ arrivata a Varese la carovana dei giovani volontari di Whirlpool, impegnati nel Community Day 2018. Oltre cento, questa mattina, i dipendenti del gruppo produttore di elettrodomestici scesi in campo per dedicare la loro giornata di lavoro al volontariato, al fianco degli operatori di tre ong attive sul territorio varesino. In tutto sono 800 le ore di volontariato donate oggi dai dipendenti di Whirlpool.

Tra le organizzazioni inserite nel programma di questa edizione del Community Day, la Fondazione Renato Piatti che, in una struttura situata nei pressi del centro di Varese, offre ai disabili un luogo pensato come una casa vera e propria, dove poter vivere in maniera pressoché autonoma. Accanto a loro un team di educatori ed operatori sociosanitari che li assistono quotidianamente con molteplici attività, dai programmi educativi ai laboratori di cucina, fino all’accompagnamento nella gestione delle pratiche quotidiane più semplici, come andare alla posta o richiedere una ricetta al medico di base. Dieci in tutto i posti letto presenti, alcuni dei quali in camere singole per consentire agli ospiti più autonomi di conservare la propria privacy.

“Oggi per Fondazione Renato Piatti è una bella giornata, soprattutto per i nostri ragazzi -dice all’Adnkronos Maurizio Ferrari, responsabile comunicazione e racconta fondi dell’organizzazione-. Ogni volta che c’è l’occasione di far entrare nelle nostre case persone che non ci sono mai entrate, per noi è un giorno di festa; troviamo dei nuovi amici, che qui scoprono la realtà di persone fragili e meno fortunate. Scoprono come vivono il loro tempo e scoprono anche come, queste persone fragili, possono essere dei compagni di vita”.

Questa, afferma Ferrari, “a volte è una scoperta entusiasmante; ogni volta che abbiamo avuto delle esperienze di volontariato aziendale, alla fine di queste giornate ci è stato detto: ‘Abbiamo imparato qualcosa che non avremmo mai pensato di poter imparare’. E “quello che si impara, banalmente, è lo stare insieme, condividere una giornata di lavoro, conviviale, con delle persone che non hanno tutte le capacità che le persone normodotate ritengono di avere”.

La “scoperta dell’altro e delle sue fragilità aiuta sempre ad essere migliori perché si scopre quanto in realtà è fragile la vita in sé. Chi è più fortunato deve tenerlo ben presente e possibilmente dare una mano a chi lo è meno”. E “questo è ciò che sta accadendo oggi, grazie ai dipendenti di Whirlpool. In buona sostanza mi sento di dire che oggi è una giornata di festa, per tutti”.

Il team di volontari di Whirlpool destinato alla Fondazione Piatti, questa mattina, si è dato appuntamento alla fondazione e, dopo un incontro con gli educatori che hanno fornito loro una serie di istruzioni, hanno iniziato la giornata di volontariato, accolti dall’assessore ai Servizi educativi del Comune di Varese, Rossella Di Maggio che ha voluto essere presente per portare loro il ringraziamento dell’Amministrazione comunale: “In questo luogo, oggi, si dà valore al dono -ha detto Di Maggio-; la cosa più preziosa che abbiamo è il nostro tempo e il fatto che così tante persone si mettano disposizione nel donare il proprio tempo è veramente qualcosa di prezioso e ci qualifica come persone”.

Dopo aver portare il saluto del sindaco, poi, ha sottolineato: “Noi come Amministrazione puntiamo moltissimo sul volontariato; da assessore ho scoperto quanto in questa città ci siano persone che donano le loro competenze e la loro disponibilità, in maniera quasi sotterranea”. E questa “è una risorsa per la città, che rende Varese una città migliore. A voi, che arrivate da fuori -ha aggiunto- voglio porgere un ringraziamento ancora più sentito, nella certezza che ciò che si dona si prende”. Del resto “sono certa che oggi tutti voi uscirete da questa esperienza arricchiti. Tanto più in questa struttura, che mette in atto percorsi di inclusione ad altissimo livello”.

Divisi in due gruppi, alcuni dei volontari di Whirlpool hanno preso parte ai programmi educativi accanto ai disabili; altri hanno fornito il loro aiuto nei lavori di giardinaggio svolti dagli ospiti nel parco della struttura. Fianco a fianco, tutti hanno avuto l’opportunità di trascorrere una giornata diversa, che resterà per sempre impressa nella memoria.

“Oggi viviamo qui il nostro secondo Community Day”, dice all’Adnkronos Manuel Rossi, direttore dello stabilimento Cassinetta di Whirlpool. Si tratta di “un evento in cui crediamo molto e che riteniamo molto importante” perché “Whirlpool ha dei valori, tra cui il rispetto delle persone e crede molto a una responsabilità sociale importante”. Inoltre “crediamo sia molto importante investire sul territorio e creare dei legami importanti con il territorio che ci ospita”.

Dopo l’esperienza di ieri a Milano, “oggi siamo a Varese con un centinaio di colleghi che hanno deciso di donare una giornata del loro tempo per aiutare diverse comunità”. In Fondazione Piatti “siamo stati accolti in maniera estremamente calorosa e gioiosa”. Tutto ciò, conclude Rossi, “ci ha riempito i cuori, ci sta facendo lavorare bene e siamo convinti che uscendo di qui, ci saremo portati a casa qualcosa anche noi, oltre ad avere lasciato un segno qui”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background