Ocse: “Non tagliate legge Fornero”  

Scritto da il 19 settembre 2018

L'Ocse taglia crescita Italia nel 2018

(Fotogramma)

Pubblicato il: 20/09/2018 11:16

L’Ocse rivede al ribasso, tagliandola di 0,2 punti, la stima della crescita del Pil italiano nel 2018, che ora viene fissata all’1,2 per cento. Nella revisione dell’Economic Outlook appena diffuso, l’Organizzazione conferma invece all’1,1 per cento la previsione per la crescita del nostro paese nel 2019. L’Ocse indica fra la possibili ragioni del rallentamento del Pil l’incertezza sulle scelte politiche, l’aumento dei tassi di interesse e una minore crescita dell’occupazione, che potrebbe trattenere la spesa delle famiglie.

“Ci sono segnali” che indicano come la crescita dell’economia mondiale – con la netta ripresa registrata dopo la crisi scoppiata nel 2008 – “potrebbe avere toccato il picco”, con un aumento del Pil globale stimato sia nel 2018 che nel 2019 al +3,7% “con un aumento dei rischi al ribasso” scrive l’Ocse nella revisione dell’Economic Outlook, evidenziando come “la crescita è diventata meno omogenea, con prospettive differenti fra le principali economie”, soprattutto fra quelle emergenti.

Rispetto alle stime del maggio scorso la stima sul Pil globale è stata tagliata di 0,1 punti per il 2018 e di 0,2 per il prossimo anno. L’Ocse definisce “sorprendentemente bassi” sia l’inflazione sia l’andamento delle retribuzioni che però “dovrebbero continuare a crescere gradualmente”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background