Al via Trace x Novamont, sfida su Circular Economy e Bioeconomia  

Scritto da il 20 settembre 2018

Al via Trace x Novamont, sfida su Circular Economy e Bioeconomia

(Fotolia)

Pubblicato il: 21/09/2018 13:34

Al via l’iniziativa Trace x Novamont: sfida a centri di ricerca, startup e Pmi su Circular Economy e Bioeconomia. Una iniziativa di open innovation promossa da Cariplo Factory, Intesa Sanpaolo Innovation Center e Novamont, per sostenere la crescita di progetti innovativi, creando sinergie tra Novamont e startup, aziende e progetti di ricerca.

Due le principali aree di interesse della Call For Proposal di Trace x Novamont. La prima riguarda le soluzioni e le tecnologie a supporto dei processi industriali di Novamont, e in particolare: Biochimica industriale (tecnologie, materiali e processi innovativi); Tecnologie di valorizzazione delle biomasse lignocellulosiche; Biomasse agricole (sistemi e tecnologie di precision farming).

La seconda invece punta a esplorare nuove opportunità per l’ampliamento delle filiere della Bioeconomia, e in particolare: Bioplastiche (nuovi sviluppi e applicazioni); Biolubrificanti (nuovi sviluppi e applicazioni); Biocosmesi (nuovi sviluppi e applicazioni); Bioprodotti per il settore alimentare (nuovi sviluppi e applicazioni); Bioprodotti per mangimistica (nuovi sviluppi e applicazioni).

A prescindere dalla natura del soggetto che partecipa alla Call For Proposal, sia esso un centro di ricerca, startup o Pmi, saranno selezionati fino a un massimo di 10 progetti che accederanno a un programma di open innovation della durata di 4 mesi, guidato da Cariplo Factory e Intesa Sanpaolo Innovation Center e finalizzato a definire le potenziali aree di sinergia con Novamont.

Queste, nel dettaglio, le fasi del progetto: raccolta delle candidature fino al 9 novembre; valutazione delle candidature, entro il 6 dicembre il Comitato di Valutazione di Trace x Novamont selezionerà fino a un massimo di 20 progetti; selezione finale, i progetti saranno esaminati dal Comitato di Valutazione nel corso del Selection Workshop che identificherà fino a un massimo di 10 progetti da avviare alla fase di collaborazione; fase di collaborazione da gennaio a marzo 2019.

“Avviare collaborazioni interdisciplinari nell’ambito della bioeconomia e dell’economia circolare significa accelerare il processo innovativo e la generazione di nuove tecnologie – osserva Giulia Gregori, responsabile pianificazione strategica e comunicazione istituzionale di Novamont – Per questo motivo Novamont, da trent’anni leader mondiale nella produzione di bioplastiche e nello sviluppo di biochemical, aderisce con grande entusiasmo ad ogni occasione utile per catalizzare la contaminazione di saperi e lo scambio di conoscenze”.

“L’adozione dei principi della Circular Economy genererà un significativo impatto sul sistema economico italiano, per questo Intesa Sanpaolo Innovation Center si propone come soggetto rilevante per supportare e accelerare la trasformazione delle aziende in tale direzione”, commenta Stefano Martini, Innovation Manager di Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Riccardo Porro, direttore operativo Cariplo Factory, si dice “convinto che il contributo di tutti gli attori dell’ecosistema dell’innovazione, a partire dalle startup, possa attivare un percorso virtuoso per far crescere ulteriormente le filiere industriali del nostro Paese in ottica circolare”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background