‘No a cancro show’, Facci contro Toffa  

Scritto da il 23 settembre 2018

'No a cancro show', Facci contro Toffa

(Fotogramma)

Pubblicato il: 24/09/2018 14:12

“Pure il libro. Siamo alla spettacolarizzazione del tumore (il proprio) e alla sua trasformazione in core-businness di un’attività pseudo-giornalistica”. Così l’opinionista di ‘Libero’ Filippo Facci, in un articolo pubblicato domenica scorsa sul quotidiano, si scaglia contro Nadia Toffa e la pubblicazione del suo libro, ‘Fiorire d’inverno’, in cui la ‘Iena’ racconta come è riuscita a “trasformare quello che tutti considerano una sfiga, il cancro, in un dono”. “Avremmo voluto non tornarci più sopra, sul penoso ‘caso Nadia Toffa’, ma la banalizzazione dei malati che questa signorina sta perpetuando è molto più importante di lei e della sua egolatria”, attacca Facci, secondo cui la giornalista avrebbe presentato il tumore “come rapido pacchetto ospedaliero, breve come un servizio delle Iene con condivisione-social, come a dire: ‘vedete?, io ce l’ho fatta e lo condivido, uscite allo scoperto'”.

Facci ci tiene a precisare che non critica Toffa per aver parlato della sua malattia. “Parlarne in effetti può essere una maniera di sentirsi meno soli e di non sprofondare nella depressione – sottolinea il giornalista – Ma farlo in televisione è un’altra cosa – sostiene – Trasformarlo in messaggio mediatico è un’altra cosa. Ergersi a esempio leonino, come a dire ‘se ce l’ho fatta io’, quando c’è gente che in due mesi non riesce neppure ad avere una diagnosi, è un’altra cosa”.

Secondo Facci, infatti, la giornalista delle ‘Iene’ ha voluto “tenere la parte, quella della malata di cancro che lo racconta senza pudori e che d’un tratto esalta la chemio e radioterapia (‘le uniche cure sono quelle’, ha detto) dopo aver fatto servizi giornalistici su mezzi stregoni secondo i quali i tumori andavano curati con l’aloe, con estratti di veleno di scorpione e altre scemenze propinate a milioni di telespettatori”. Da qui l’accusa di aver fondato il “metodo Toffa” come “nuova frontiera del giornalismo” e di aver scritto “un libro denso di positivismo surreale”.

La replica della ‘Iena’ non si è fatta attendere. “Gentilissimo signor @FilippoFacci1 non si disturbi a intervenire nel dibattito nobody ask you – scrive la conduttrice tv su Twitter – Stia sereno nelle sue cose. Non si scomodi. Grazie mille. Sicura che si ritirerà nelle sue stanze”. E ancora, “le persone a volte si rendono protagoniste di eventi che nulla c’entrano con loro per avere forse un po’ di visibilità chissà – scrive Toffa in un altro tweet – ma ce ne facciamo una ragione rifiutandone la presenza imposta. Tutto qui. Quando uno parla senza essere interpellato – aggiunge stizzita – è una necessità fermarlo“. Per poi aggiungere in un altro tweet: “Ho letto di una ragazza che ha raccontato il suo cancro con un fumetto. Prende troppo alla leggera?? Certo che no. Fa quello che può”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background