Musica: Malika Ayane, maturità è capire che non si può piacere a tutti  

Scritto da il 25 settembre 2018

Malika Ayane: Maturità è capire che non si può piacere a tutti

Malika Ayane presenta ‘Domino’

Pubblicato il: 26/09/2018 17:19

“Dopo dieci anni di carriera ho capito che non esiste una ricetta che piace a tutti, non c’è una strada giusta in assoluto. Ad alcuni piaci, ad altri no. Come mi ha insegnato Caterina Caselli, vince chi sbaglia di meno”. Così Malika Ayane ha presentato stamattina ad ‘Adnkronos Live’ il disco della sua maturità, ‘Domino’, uscito il 21 settembre per Sugar e tra poco in tour in tutta Italia nei teatri e nei club. L’album, il quinto dell’artista milanese, è quello con il quale Malika festeggia anche dieci anni di carriera. “Oggi ho più consapevolezza – dice l’artista- volevo mostrare più sfaccettature senza l’ansia di far vedere che ho una bella voce, dato che, senza falsa modestia, credo di averlo già dimostrato”.

Un ‘concept album’ in cui emergono tante sfaccettature dell’artista, che gioca in modo originale ed eclettico con la voce e con l’interpretazione e che, per la prima volta, non verrà presentato sul palco dell’Ariston. “La mia maturità passa anche da qui -spiega Malika- dopo quattro album presentati tutti a Sanremo, per una volta volevo lasciare al pubblico la possibilità di ascoltare l’album senza necessità di una ‘vetrina’ così plateale”.

Dieci tracce (“trentotto minuti di ascolto, non sono un tempo impossibile da ricavare in una giornata, dai”, sorride Malika) che raccontano tante piccole storie, ma che – come suggerisce il titolo dell’album- possono comporre percorsi diversi a seconda dell’ordine in cui si ascoltano. “Lavorare tra Milano, Londra e Parigi, con collaborazioni internazionali – ha dato un respiro più ampio al lavoro, mi è servito molto”, rivela la protagonista di ‘Evita’, che ammette che l’esperienza del musical le ha dato una nuova visione del suo lavoro. “Lì è un grande lavoro di interpretazione – dice- dove l’uso del corpo diventa fondamentale”. (segue)

(Adnkronos) – E lei stessa non vede l’ora di far conoscere questo nuovo ‘step’ della sua maturazione artistica. Molti i temi trattati, ma non è un album che parla solo d’amore. I temi sociali o politici, però, l’artista preferisce affrontarli iin modo diverso. “A parte non essere capace di scrivere canzoni sociali o politici -osserva Malika- ho la teoria per cui credo che sia più utile scrivere canzoni che vendano abbastanza per avere popolarità e mezzi e poi impegnarsi attivamente nelle cause in cui si crede”.

E tra questi temi, uno che le sta particolarmente a cuore e quello dei giovani. “In questo momento c’è una generazione che sta incassando tutto il disordine precedente e attuale, e fa fatica a riconoscersi in un mondo che sta inevitabilmente cambiando -dice Malika- Molto spesso mi occupo con delle piccole associazioni a fare dei progetti anti bullismo, o cyberbullismo, o anche solo per incrementare l’assistenza psicologica per i ragazzi”.

Il tour di Malika partirà il 6 novembre da Genova e toccherà moltissime città d’Italia, in una doppia versione: teatri e club. Stessa scaletta, ma con i brani rivisitati in forma completamente diversa. “Nei teatri il sound sarà più delicato – spiega- nei club invece più ‘ruspante’. Chi ha detto che la musica della Ayane è necessariamente da ascoltare seduti e fermi?”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background