Incubo spread, perché sale  

Scritto da il 26 settembre 2018

Incubo spread, perché sale

(FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 27/09/2018 11:06

Cresce l’attesa per la nota di aggiornamento al Def e aumenta lo spread. Tutto mentre, nelle stesse ore, si è accesa nel governo la discussione attorno alla possibilità – condivisa da M5S e Lega – di puntare al 2,4% del rapporto tra deficit e Pil, con l’obiettivo di iniziare a realizzare i nodi strutturali del contratto di governo: reddito di cittadinanza, flat tax e quota 100 per le pensioni.

Scelta che evidenzia differenze da quella che il ministro dell’Economia Tria e i tecnici di via XX Settembre vorrebbero seguire, tenendo fede all’impegno preso in Europa, con l’asticella del deficit all’1,6%.

SPREAD – Ma intanto l’incubo spread torna a turbare il sonno degli investitori: il differenziale tra il rendimento dei Btp decennali e quello dei corrispondenti Bund tedeschi ha aperto infatti in deciso rialzo, a 243 punti, dopo i 229 punti della chiusura di mercoledì. Il rendimento del decennale sale al 2,9%.



COS’E’ –
E’ la misura della differenza tra quanto rende il titolo di Stato di un Paese (ovvero, il titolo emesso per finanziare le proprie spese o per pagare i suoi debiti) e quanto rende il titolo di Stato di un Paese più virtuoso. Se il tasso del debito si abbassa, è più facile rimborsarlo. Se al contrario diventa alto, sarà più difficile pagarlo.

ALTALENA – Cosa contribuisce all’altalena di variazioni? Lo spread aumenta o diminuisce in funzione della fiducia dei risparmiatori sul fatto che il Paese che emette il titolo possa ripagare il debito secondo quanto stabilito. Se lo spread resta basso, significa che gli investitori si fidano che sarà invertito. In sostanza, diminuisce con il crescere della credibilità di un Paese.

QUANDO – Lo spread aumenta perché gli investitori (chi compra i titoli di Stato italiani, quindi il debito pubblico) cominciano a pensare che l’andamento crescente del debito non sarà invertito. Dunque, continuano a comprare i titoli italiani convinti che aumenterà il loro rendimento.

SE AUMENTA – Con l’aumento, aumenta anche il tasso di interesse sui mutui e quindi i risparmi delle famiglie si riducono; le imprese, invece, pagheranno di più per avere un prestito e potrebbero decidere di fare meno investimenti.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background