Kavanaugh, Trump ordina inchiesta Fbi 

Scritto da il 28 settembre 2018

Kavanaugh, Trump ordina inchiesta Fbi

(AFP)

Pubblicato il: 29/09/2018 15:45

Il presidente americano Donald Trump ha ordinato all’Fbi di riaprire l’inchiesta sul background di Brett Kavanaugh, nominato alla Corte suprema e in seguito accusato di aggressione sessuale, ai tempi del liceo, da Christine Blasey Ford. Sarà la settima verifica da parte del Bureau sul passato del giudice, dopo i controlli effettuati in relazione a precedenti nomine a incarichi pubblici. E sarà un controllo “limitato in portata e da completare in meno di una settimana”, come ha chiesto Trump.

Meno di sette giorni per chiarire quello che potrebbe essere avvenuto, o non avvenuto, una serata dell’estate del 1982 in una casa di un suburb del Maryland ad un incontro fra ragazzi del liceo. Questo è il compito dell’Fbi nel quadro di quelle che vengono definite “special presidential inquires”. E dato che non si tratta di una inchiesta penale, come ulteriore limite, gli agenti del Bureau non potranno ricorrere a perquisizioni o costringere le persone a testimoniare con provvedimenti di un ‘grand jury’.

I TRE NOMI – L’accusatrice di Kavanaugh, Christine Blasey Ford, ha citato i nomi di tre persone che si trovavano nella casa la sera di cui non ricorda la data esatta in cui sarebbe avvenuta l’aggressione sessuale a suo danno: Mark Judge (che ha assicurato la sua disponibilità a cooperare con l’Fbi), PJ (Patrick Smyth) e Leland Keyser. Dovranno tutti essere ascoltati, suggeriscono ‘Washington Post’ e ‘New York Times’.

Ford non ricorda di chi e dove fosse la casa, ma si dice in grado di tracciarne il rilievo che, suggeriscono ancora i media americani, dovrà essere paragonato alle case in cui vivevano allora i presunti testimoni. E dovranno essere chiesti alle autorità locali i rilievi delle case degli amici di Blasey e Kavanaugh per cercarne di simili, con scale strette, una camera da letto in cima alle scale con un bagno di fronte e una porta di ingresso da imboccare dal salotto.

LE ACCUSATRICI – Ford dovrà acconsentire a sottoporsi alla cosiddetta “intervista forense” per arrivare a un resoconto il più preciso possibile (una doppia seduta con un magistrato e a porte chiuse, la prima in cui parla liberamente, la seconda in cui le vengono chiesti dettagli e chiarimenti, questo il procedimento usato per le vittime di abusi sessuali).

Identiche interviste dovrebbero essere fatte alle altre due accusatrici di Kavanaugh, Deborah Ramirez e Julie Swetnick. L’Fbi sta già lavorando sulle accuse di Ramirez, spiega il ‘New York Times’ citando una fonte informata. Gli inquirenti dovrebbero indagare a fondo sulle notti brave e alcoliche di Kavanaugh al suo anno da matricola a Yale, dove sarebbe avvenuto l’apisodio denunciato da Ramirez.

IL DIARIO – “Go to Timmy’s for skis w/Judge, Tom, PJ, Bernie, Squi”: il resoconto di Kavanaugh della serata del primo luglio inserita nel famoso diario che compilava sull’esempio del padre potrebbe indicare la possibile data dell’aggressione, se questa c’è stata. E dovranno essere ascoltate le persone citate.

Dovranno essere intervistati anche i familiari di Ford che fino a ora non hanno parlato. Qualcuno ricorda di essere andato a prenderla quella notte o cambiamenti improvvisi del suo umore quell’estate?

RICOSTRUIRE IL GIORNO – Gli inquirenti dovranno poi cercare di limitare il numero di giorni possibili, verificando per esempio in che periodo Judge aveva lavorato a un supermarket Safeway della zona, dato che Ford ricorda di averlo visto lì alcune settimane dopo l’aggressione di cui l’amico di Kavanaugh era stato testimone (Judge ricorda in un suo libro di aver lavorato per le consegne di un supermercato locale, ndr). Gli inquirenti dovrebbero anche chiedere al Columbia Country Club, dove Blasey dice di essere andata a nuotare il giorno dell’aggressione, l’elenco degli ospiti quell’estate.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background