Di Maio attacca opposizione: “Terrorismo mediatico”  

Scritto da il 29 settembre 2018

Di Maio attacca opposizione: Terrorismo mediatico

(Fotogramma)

Pubblicato il: 30/09/2018 14:06

Il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio va all’attacco di Pd e Forza Italia definendoli degli “irresponsabili nemici dell’Italia”. “Non riescono a fare un’opposizione politica e quindi con i loro giornali – scrive sul Blog delle Stelle – creano terrorismo mediatico per far schizzare lo spread sperando in un altro colpo di Stato finanziario“. Nonostante il loro”cinico impegno“, “lo spread non è schizzato – continua – perché gli investitori tutto questo lo sanno. In Italia – sottolinea – c’è un governo forte, compatto e destinato a durare che ha il consenso popolare più alto d’Europa e che fa gli interessi del Paese”.

“Noi abbiamo stravolto tutto – afferma – e abbiamo messo al primo posto l’interesse dei comuni cittadini, andando a intaccare gli interessi di partito che ormai restano difesi soltanto dai tecnocrati piazzati dai partiti all’interno dei ministeri. La nostra manovra – conclude – è per la crescita della ricchezza dell’Italia”.

Poi interviene in diretta Facebook. “C’è chi scende in piazza per protestare contro la pensione di cittadinanza, il reddito di cittadinanza, il superamento della Fornero, il rimborso ai truffati delle banche. E’ legittimo – dice il vicepremier – però tutti devono sapere che anche chi ha votato quei partiti che scendono in piazza a protestare contro queste misure, se ne avrà diritto, sarà destinatario del reddito di cittadinanza, della pensione di cittadinanza, si potrà pensionare grazie al superamento della Fornero, potrà essere rimborsato dopo essere stato truffato dal decreto salva padre della Boschi”.

“Abbiamo mantenuto la promessa senza sacrificare i bisogni degli italiani sull’altare dello spread” rivendica parlando della manovra. E “quel numerino 2,4 non è una sfida all’Europa, né a nessuno ma semplicemente mantenere le promesse. E’ una grande manovra espansiva, che tra l’altro farà un sacco di miliardi di euro investimenti in strade, autostrade, ferrovie che ci consentiranno di far crescere il pil”.

“Si dice – continua Di Maio in diretta Facebook – che questa manovra stia pesando sulle spalle dei giovani ma il reddito di cittadinanza è un percorso dedicato a tanti ragazzi che in questo momento, anche oggi, stanno lavorando a 300-400 euro al mese in un centro commerciale, in un negozio. Noi gli vogliamo dare una nuova chance”. E aggiunge: “Ma che ne sa tutta sta gente che tifa solo per lo spread, che tifa soltanto per le banche, che tifa solo per le borse della sofferenza di questi ragazzi?”.

LE REAZIONI – “Di Maio deve giustificare il flop della manovra di bilancio e parla di terrorismo mediatico. Andiamo con ordine Gigino: quella dei media si chiama informazione – scrive su Twitter Matteo Renzi in risposta al vicepremier – Il terrorismo è quello dei brigatisti e degli estremisti. La tua invece si chiama solo cialtronaggine“.

“Terrorismo mediatico? Luigi Di Maio eviti di scomodare cose troppo serie e guardi piuttosto agli esiti sconfortanti dei suoi provvedimenti, ai licenziamenti dovuti al Decreto Dignità – replica in una nota Mara Carfagna, vice presidente della Camera e deputato di Forza Italia – Ad agitare i mercati non sono i rilievi delle opposizioni, ma i propositi devastanti della maggioranza e le immagini stucchevoli di metà governo che festeggia sul balcone della Presidenza del Consiglio l’aumento del debito pubblico. Vuole fare qualcosa per mettere al riparo l’Italia e i risparmi degli italiani? Faccia sue le numerose proposte che noi di Forza Italia abbiamo depositato, finalizzate a migliorare un Def sbagliato, pericoloso e nemico del lavoro”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Articolo Precedente

Quota 100 da febbraio  


Thumbnail

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background