“Dolore e vergogna”, il ministro tedesco Maas a Marzabotto  

Scritto da il 29 settembre 2018

Dolore e vergogna, il ministro tedesco Maas a Marzabotto

(Foto dal profilo Twitter della Farnesina)

Pubblicato il: 30/09/2018 13:30

“E’ la prima volta che i Ministri degli Esteri dei nostri Paesi sono presenti ed è importante perché dimostra che abbiamo superato gli orrori della seconda guerra mondiale“. E’ quanto dichiara, in un tweet sull’account della Farnesina, il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi che oggi insieme all’omologo tedesco Heiko Maas sono a Marzabotto per celebrare il 74esimo anniversario della strage nazista.

“Il massacro di Marzabotto – scrive su Twitter Maas – è considerato il peggior crimine di guerra sul territorio italiano. La Wehrmacht e le Ss assassinarono oltre 770 persone, compresi oltre 200 bambini. Parlare qui, 74 anni dopo, come ministro tedesco mi riempie di dolore e vergogna“. “Mai più fascismo”, conclude Maas.

Durante il suo intervento al memoriale delle vittime di Marzabotto, il ministro Maas ha detto che “le azioni commesse dai tedeschi sono così terribili che è stupefacente”. “Come ministro tedesco, mi inchino davanti alle vittime ed alle loro famiglie, con senso di lutto e vergogna”, ha aggiunto.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background