Omicidio Noemi, chiesti 18 anni per il fidanzato 

Scritto da il 1 ottobre 2018

Omicidio Noemi, chiesti 18 anni per il fidanzato

(foto dal profilo Facebook di Noemi Durini)

Pubblicato il: 02/10/2018 19:00

18 anni di carcere per l’omicidio di Noemi Durini. Questa la pena chiesta dal pubblico ministero nel corso della prima udienza con rito abbreviato davanti al Tribunale dei Minorenni di Lecce per il 18enne Lucio M., accusato dell’omicidio della fidanzata 16enne avvenuto il 3 settembre dell’anno scorso, quando il ragazzo era ancora minorenne. La giovane venne malmenata e accoltellata e poi lasciata senza vita in un uliveto di Castrignano del Capo. Il corpo venne ritrovato una decina di giorni dopo l’omicidio.

L’allora 17enne, detenuto in un penitenziario minorile in Sardegna, prima confessò, per poi cambiare posizione cercando di tirare invano in ballo un’altra persona. Nel corso dell’udienza preliminare del maggio scorso è quindi tornato in qualche modo alla prima versione. Il gup in ogni caso non accolse la richiesta della difesa di messa alla prova del ragazzo. Quest’ultimo deve rispondere di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione per “avere agito con crudeltà” per motivi abietti e futili e per aver nascosto il cadavere.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background