Eni: “Tecnologie esponenziali grande opportunità”  

Scritto da il 2 ottobre 2018

Eni: Tecnologie esponenziali grande opportunità

(Fotolia)

Pubblicato il: 03/10/2018 14:55

Per garantire uno sviluppo equo e reale a tutte le popolazioni e i paesi del mondo e consentire a chi è rimasto indietro di recuperare il gap, “le tecnologie esponenziali sono sicuramente una opportunità, basta avere la consapevolezza di come vanno utilizzate e di quali sono i fabbisogni primari”. A sostenerlo, in occasione dello speech Eni all’interno del ‘SingularityU Italy Summit 2018‘ che si è svolto a Milano, Dario pagani, presidente esecutivo Ict e Cio di Eni.

“A volte portiamo stereotipi o modelli che possono essere validi in alcune aree geografiche, una per tutte l’Occidente, mentre in altre aree della terra sono diverse le necessità. Lo vediamo – cita ad esempio Rotondi – proprio nella piramide dei fabbisogni, come essi cambiano: i nostri ragazzi, o noi stessi, cerchiamo in modo esasperato wifi, copertura, powerbank. In altre aree del mondo, invece, la tecnologia esponenziale può essere più utile all’aspetto alla salute, all’accesso all’istruzione, l’informazione. Dunque tecnologia esponenziale sì, dipende dalla sua applicazione. Dal nostro punto di vista – chiosa – vanno sempre contestualizzate”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Eni: “Tecnologie esponenziali grande opportunità”  

Scritto da il 2 ottobre 2018

Eni: Tecnologie esponenziali grande opportunità

(Fotolia)

Pubblicato il: 03/10/2018 14:55

Per garantire uno sviluppo equo e reale a tutte le popolazioni e i paesi del mondo e consentire a chi è rimasto indietro di recuperare il gap, “le tecnologie esponenziali sono sicuramente una opportunità, basta avere la consapevolezza di come vanno utilizzate e di quali sono i fabbisogni primari”. A sostenerlo, in occasione dello speech Eni all’interno del ‘SingularityU Italy Summit 2018‘ che si è svolto a Milano, Dario pagani, presidente esecutivo Ict e Cio di Eni.

“A volte portiamo stereotipi o modelli che possono essere validi in alcune aree geografiche, una per tutte l’Occidente, mentre in altre aree della terra sono diverse le necessità. Lo vediamo – cita ad esempio Rotondi – proprio nella piramide dei fabbisogni, come essi cambiano: i nostri ragazzi, o noi stessi, cerchiamo in modo esasperato wifi, copertura, powerbank. In altre aree del mondo, invece, la tecnologia esponenziale può essere più utile all’aspetto alla salute, all’accesso all’istruzione, l’informazione. Dunque tecnologia esponenziale sì, dipende dalla sua applicazione. Dal nostro punto di vista – chiosa – vanno sempre contestualizzate”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background