Musica: a Roma è ‘Spring Attitude’ d’autunno  

Scritto da il 2 ottobre 2018

Roma capitale dell'elettronica con la Spring Attitude d'autunno

Pubblicato il: 03/10/2018 17:15

Se la primavera è un’attitudine, allora può essere primavera in qualsiasi momento dell’anno, anche in autunno. “Fall is the new Spring” è infatti il claim della IX edizione di Spring Attitude che, per la prima volta nella sua storia, sposta il consueto appuntamento invitando a Roma da domani al 6 ottobre la tribù dei clubbers e il pubblico più attento ai linguaggi del contemporaneo per contrastare la malinconia dell’autunno con una ritrovata euforia primaverile. Fra il Mattatoio di Testaccio e l’Ex-Dogana di San Lorenzo, il Festival Internazionale di Musica Elettronica e Cultura Contemporanea si prepara ad ospitare più di 40 artisti provenienti da tutto il mondo per tre giorni di suoni, visioni, performance multimediali e puro divertimento.

L’opening di domani inaugura la collaborazione con una delle più importanti realtà culturali sul piano internazionale, il Romaeuropa Festival: Digital Attitude, al Mattatoio di Testaccio, sarà una serata dedicata alle performance multimediali di artisti internazionali ed emergenti come Kamilia Kard, Marco Donnarumma con Margherita Pevere, Quiet Ensemble e Roly Porter con MFO.

Il 5 e 6 ottobre ci si sposta all’Ex Dogana, che ospiterà i 4 palchi del festival: lo Spring Attitude Stage, il nuovissimo Italian Attitude Stage by Molinari, altra grande novità del festival concepita ad hoc per ospitare le migliori realtà musicali italiane, il Jungle Stage e The 270° Experience di Red Bull Music, dove gli artisti saranno accompagnati da visual proiettati a 270° intorno al pubblico per un’esperienza sensoriale unica.

Musica gratuita nel pomeriggio di sabato 6 ottobre: a partire dalle 16.30 si alternano sul palco i più freschi talenti italiani. Alessio Vitelli, visual artist e illustratore, sarà inoltre il protagonista di un workshop gratuito riservato ai più piccoli.

A formare la line up di questa edizione il meglio del panorama musicale contemporaneo: star della consolle del calibro della coreana trapiantata a Berlino Peggy Gou o di Max Cooper, che torna con la promessa di ricreare la stessa potente magia. Pezzi di storia musicale come i Casino Royale, insieme alla regina mascherata e il giovane brillante re della nuova scena italiana M¥ss Keta e Frah Quintale.

L’originale incontro fra Iran e Cuba si fonde negli Ariwo; e l’energia esplosiva della scena afropunk parigina arriva con il duo Thsegue, in collaborazione con La Francia in Scena. Dall’Austria atterra il giovanissimo talento Mavi Phoenix, mentre di base a Berlino sale sul palco Laurel Halo con il suo mix di influenze da Detroit, Regno Unito e Germania. Dall’Inghilterra il viaggio AV oscuro ed esoterico di Demdike Stare (il progetto di Sean Canty e Miles Whittaker) insieme al visual artist Michael England, mentre porta bandiera italiana l’elettronica trascendentale di Lorenzo Senni.

Tra gli artisti più attesi anche i Nu Guinea, protagonisti della nuova scena napoletana; il rap poetico e feroce di Gemello; le giovani promesse elettroniche Makai, Cristalli Liquidi e Maiole e l’intensità sonora del veneziano Yakamoto Kotzuga; l’italo-disco di Bruno Belissimo; il tocco inconfondibile del salentino Populous e il sovrano delle notti del Primavera Sound Dj Coco. E ancora: Odeon, Capofortuna, Hugo Sanchez, Kassiel, Daniele Sciolla, Giorgio Gigli & Bichord, Deena Abdelwahed, Jeremy Underground, Lorenzo Bitw, Rrose, The Maghreban e Raffica Soundsystem, a testimonianza di un cartellone guidato da ricerca, gusto e stile, con uno sguardo sempre vigile sulle nuove tendenze e in grado di intercettare le novità più fresche ed eleganti.

Una programmazione da sempre molto attenta alle geografie reinventate dalla musica, in cui si fondono e si incontrano le sonorità di diverse parti del mondo. Un mix fra world music e club culture che è il suono più autentico e significativo dei nostri tempi, in barba alla recrudescenza drammatica dei nuovi nazionalismi.

Il festival si avvale quest’anno della partnership con Rai Radio2, una preziosa collaborazione che supporterà la manifestazione con la diretta del concerto dei Casino Royale e il commento di Pier Ferrantini, per una puntata speciale di Radio2 Live direttamente dal palco dell’Ex Dogana, su Rai Radio2 e la nuova radio digitale Rai Radio2 Indie.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background