Danza: alla Filarmonica romana la ‘Bella’ di Franzutti ambientata nel Salento  

Scritto da il 3 ottobre 2018

Alla Filarmonica romana il Balletto del Sud 'danza' la Bella addormentata ambientata nel Salento

In scena al Teatro Olimpico di Roma, ‘La bella addormentata’ firmata da Fredy Franzutti per il Balletto del Sud

Pubblicato il: 04/10/2018 18:34

Ritorna al Teatro Olimpico il Balletto del Sud, compagnia salentina fondata e diretta da Fredy Franzutti. Sul palcoscenico capitolino, in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, dal domani sino al 7 ottobre (il 5 e 6 ottobre alle ore 21, il 7 alle ore 18) in scena ‘La bella addormentata’ su musica di Čajkovskij, firmata dallo stesso Franzutti (le scene sono di Francesco Palma).

Nato nel 2000 e replicato in importanti festival e teatri in Italia e all’estero, raccogliendo ovunque entusiastici consensi di pubblico e critica (recente il debutto lo scorso febbraio al Teatro dell’Opera del Cairo in Egitto), l’allestimento è fra quelli di maggior successo del Balletto del Sud, grazie anche all’ambientazione, originale e moderna, e perfettamente funzionale al racconto e alla musica.

Nell’edizione ‘classica’ del coreografo Marius Petipa, infatti la trama del balletto deriva da ‘La belle au bois dormant’ dello scrittore francese Charles Perrault. Il racconto di Perrault, a sua volta, è ispirato dalla favola ‘Sole, Luna e Talia’ dello scrittore campano Giambattista Basile. Franzutti, nella propria versione del balletto, sposta così l’azione e si ispira, in maniera più articolata, al racconto di Basile. Narra di una principessa addormentata per un incantesimo nel Mezzogiorno d’Italia e Franzutti riporta la trama del balletto nel suo luogo d’origine, ovvero il Sud del nostro paese.

Ecco dunque che la puntura con il fuso viene ‘sostituita’ con il morso della tarantola salentina e la Principessa Aurora veste i panni di una fresca ragazza mediterranea a cui una vecchia maga predice un atroce destino. Sarà la magia della zingarella Lilla e il bacio d’amore di un principe-antropologo sulle orme della leggenda a destare la fanciulla dal suo sonno centenario. Il ruolo principale di Aurora sarà affidato alla ballerina spagnola Nuria Salado Fusté, dal 2009 al 2014 prima ballerina del balletto di Magdeburg diretto da Gonzalo Galguera e ospite di diverse compagnie in Spagna e in Germania nel ruolo di prima ballerina e solista.

Il principe Ernesto sarà Tsetso Ivanov, primo ballerino dell’Opera di Sofia e ospite del Balletto del Sud. Sul palco anche Alessandro De Ceglia, Beatrice Bartolomei, Carolina Sangalli, l’attore e mimo Andrea Sirianni nelle vesti della fata Carabosse e accanto a loro i danzatori del Balletto del Sud.

“La Bella Addormentata è la fiaba che preferivo durante la mia infanzia, e che tuttora considero “la fiaba” – ha raccontato Fredy Franzutti – Nel realizzarne una mia versione ho voluto avvicinarmi allo spirito leggero della storia, e insieme ho fatto in modo che la fiaba stessa si avvicinasse al mio mondo nel modo più diretto e concreto, cronologicamente e geograficamente”. La compagnia dedica lo spettacolo al grande Lindsay Kemp scomparso lo scorso 24 agosto, che per il Balletto del Sud dal 2005 al 2012 ha danzato il ruolo della strega Carabosse ne ‘La Bella Addormentata’ e quello del mago Katcheij ne ‘L’Uccello di Fuoco’ con le coreografie di Fredy Franzutti.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background