Inca Cgil: “Patronato portatore diritti costituzionali”  

Scritto da il 8 ottobre 2018

Inca Cgil: Patronato portatore diritti costituzionali

Morena Piccini, presidente di Inca Cgil

Pubblicato il: 09/10/2018 15:48

“La Costituzione riconosce un ruolo istituzionale al patronato e noi stessi, come Inca, anche per il ruolo che la Cgil ci ha voluto attribuire, siamo espressione dei diritti costituzionali, anzi siamo ‘portatori’ di diritti costituzionali”. Così Morena Piccini, presidente di Inca Cgil, ha aperto a Roma la presentazione del libro promosso dal patronato ‘La dignità della persona nella Costituzione’, in occasione dei 70 anni della Carta.

“Il patronato -ha aggiunto Piccinini- è un’istituzione unica nel mondo, non esiste in altri Paesi e deve la sua forma alla intuizione che ebbe Giuseppe Di Vittorio, che comprese e vide con grande lungimiranza la necessità di istituire tutele a salvaguardia dei lavoratori”. La presidente ha ricordato che la funzione del patronato è “quella di tutelare i diritti e lo fa con una duplice veste: quella di ente riconosciuto dallo Stato e al contempo, quella di ‘soggetto di parte’, non tanto e non solo perché espressione di un sindacato, ma perché dalla parte del cittadino”.

Dunque, le caratteristiche del patronato sono quelle di “una tutela universale, della gratuità delle prestazioni, e di un’azione autonoma, esercizio non proprio facile -ha spiegato Piccinini- perché gli ostacoli frapposti sono tanti”. “Ma anche la lotta alle forme di razzismo e discriminazione, perché i principi costituzionali sono il nostro faro e chiediamo rispetto, soprattutto quando le norme non inverano tali principi”, ha concluso.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background