Allo studio riscatto laurea meno costoso  

Scritto da il 14 ottobre 2018

Allo studio riscatto laurea meno costoso

(FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 15/10/2018 07:58

Quota 100, che consentirà di andare in pensione con 62 anni di età e 38 di contributi, “sarà strutturale. Anzi per noi deve essere il primo passo, tanto è vero che, non appena possibile, intendiamo realizzare ‘quota 41’, cioè ridurre a 41 anni di contributi il requisito per la pensione anticipata, quella che si ottiene indipendentemente dall’età”. Lo assicura il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, in un’intervista al ‘Corriere della Sera’, parlando anche di un meccanismo allo studio per il riscatto agevolato della laurea.

PENSIONI – “Vorremmo fermare – spiega l’esponente leghista – almeno lo scatto sulle pensioni anticipate. Poi c’è anche quello da 66 anni e 7 mesi a 67 anni d’età sulle pensioni di vecchiaia. Se non riusciremo a bloccarlo, in ogni caso sarà l’ultimo. Intanto, voglio assicurare che salvaguarderemo i requisiti attuali di pensionamento per i precoci e gli usuranti e prorogheremo l’Ape sociale”.

LAUREA – Quanto al riscatto agevolato della laurea, Durigon aggiunge: “Stiamo studiando un meccanismo per renderlo molto meno costoso per i giovani col contributivo e per agevolare i giovani con buchi contributivi dovuti a periodi di disoccupazione”. Mentre per chi sceglierà ‘quota 100’ “non ci sarà un divieto assoluto” di cumulare i redditi da lavoro “ma credo una possibilità di cumulo molto limitata”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background