Borsa: Milano peggiore d’Europa (-1,33%), pesa il comparto auto 

Scritto da il 16 ottobre 2018

Milano ri-parte in spolvero

Pubblicato il: 17/10/2018 09:46

La Borsa di Milano parte in deciso rialzo dopo lo sprint di ieri. Il Ftse Mib, che aveva chiuso con una guadagno superiore ai due punti percentuali, segna in avvio +0,8% a 19.878 punti ed è la piazza migliore del Vecchio Continente. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi è in calo a 294 punti.

St è il titolo migliore nei primi scambi (+4%), ma anche le banche risentono di un deciso rimbalzo: Bper guadagna il 2,8%, Banco Bpm il 2,2%. Positive Unicredit (+1,%), Ubi banca (+1,3%) e Intesa Sp (+1,18%). Ben comprate anche Carige (+5,36%) e Mps (+1,07%). I titoli negativi si limitano a Prysmian (-1%), Fca (-0,11%) e Italgas (-0,04%).

Astaldi guadagna il 2% a Piazza Affari dopo un’asta di volatilità: nel pomeriggio, il Tribunale di Roma dovrebbe pronunciarsi sulla richiesta di concordato preventivo in continuità e la società dovrebbe riunire un cda in serata.

Tra le altre piazze europee, sono in territorio positivo Londra (+0,2%), Francoforte (+0,5%) e Parigi (+0,6%). Ieri, la Borsa di Wall Street ha chiuso con un rimbalzo convinto (Dow +2,17%; Nasdaq +2,89%), sulla scia delle trimestrali in crescita di alcune importanti multinazionali come Morgan Stanley, Goldman Sachs e J&J. Le Borse asiatiche hanno reagito di conseguenza con forti rialzi e guadagni diffusi sopra il punto percentuale. La Borsa di Tokyo ha archiviato gli scambi in rialzo dell’1,3%.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background