Il Gotha del settore audiovisivo al Mia  

Scritto da il 17 ottobre 2018

Il Gotha del settore audiovisivo al Mia

(Fotogramma)

Pubblicato il: 18/10/2018 12:33

Giornata ricca di appuntamenti e star internazionali dell’industria creativa, alla seconda giornata del MIA| Mercato Internazionale Audiovisivo in corso a Roma. Occhi puntati sul panel dedicato ai documentari evento distribuiti nei cinema che hanno offerto al genere la possibilità di avere una nuova audience: tra i partecipanti il produttore Andrea Occhipinti e l’attore Vinicio Marchioni, appassionato di doc e impegnato in questi giorni nelle riprese di un docufilm all’Aquila.

Per ‘Walter Presents’ appuntamento con il leggendario Walter Iuzzolino, inventore della piattaforma gratuita di video on demand inaugurata in Inghilterra nel 2016 e dedicata alla presentazione di serie tv straniere acclamate dalla critica; ‘Water Presents’ è stata lanciata lo scorso anno come piattaforma on demand negli Usa ed è stata definita dal New York Times “un’elegante boutique televisiva dall’accento straniero” e da settembre 2018 collabora con Discovery Italia per presentare al pubblico italiano le sue serie più celebri.

In programma anche un incontro con Bryan Fogel, regista, produttore, autore e commediografo noto soprattutto per aver diretto il documentario thriller ‘Icarus’ premiato con l’Oscar nel 2017 in cui Fogel racconta il rapporto con lo scienziato russo Grigory Rodchenkov, colonna portante del programma antidoping del suo Paese che ha portato nel 2017 all’interdizione della partecipazione della Russia ai Giochi olimpici invernali 2018 della Corea del Sud.

Nel pomeriggio, ancora un attesissimo panel con il guru israeliano Alon Shtruzman, CEO per Keshet International, casa di produzione che ha portato a diventare leader globale del settore: KI è ora una delle prime 10 società di distribuzione del mondo al pari di aziende ben più grandi che lavora con oltre 200 paesi; Shtruzman è stato produttore di diverse serie quali ‘The Brave’ per la NBC, ‘The wisdom of the crowd’ per CBS, ‘When heroes fly’, serie drammatica vincitrice a Cannes 2018, il dramma di spionaggio ‘Prisoners of war’, da cui è tratto il film vincitore Emmy ‘Homeland’, e il family drama ‘The A Word’.

Con il saluto istituzionale del senatore Lucia Borgonzoni, sottosegretario al Mibac, il direttore generale per il cinema Nicola Borrelli e il presidente di Istituto Luce Cinecittà Roberto Cicutto presenteranno i nuovi fondi per le coproduzioni minoritarie e la distribuzione internazionale. Altri due gli appuntamenti dedicati specificatamente all’Italia: uno sulla creatività alle prese con i mercati internazionali e l’altro sull’ impegno della Rai tra docufiction e documentario cui prenderanno parte Stefano Coletta, direttore di Rai3, Paolo Del Brocco, direttore di Rai Cinema, i produttori Simona Ercolani, Giannandrea Pecorelli e il regista Francesco Miccichè.

Protagonista della giornata sarà anche il Regno Unito con due panel, uno su coproduzioni e incentivi in UK e uno in un panorama che rischia di essere modificato in modo sostanziale dalle piattaforme americane di streaming e soprattutto dalla Brexit. Spazio nel pomeriggio anche a una delle più promettenti cinematografie del mondo, quella del Cile, prima dell’opening ufficiale previsto all’Auditorium della Conciliazione.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background