Chi era Jamal Khashoggi  

Scritto da il 22 ottobre 2018

Chi era Jamal Khashoggi

Jamal Khashoggi (AFP)

Pubblicato il: 23/10/2018 14:18

Tanti i punti interrogativi attorno alla scomparsa di Jamal Khashoggi. Quello che si sa è che l’editorialista del ‘Washington Post’, nato il 13 ottobre 1958 a Medina, in Arabia Saudita, e scomparso dopo essere entrato il 2 ottobre scorso nel consolato di Riad a Istanbul, è stato negli ultimi tempi una voce critica nei confronti del principe ereditario Mohammed bin Salman. Da giornalista Khashoggi aveva raccontato storie rilevanti del secolo scorso tra cui l’invasione sovietica dell’Afghanistan e l’ascesa di Osama bin Laden. Per molti anni è stato inoltre molto vicino alla famiglia reale saudita, svolgendo in alcuni casi anche la figura di consigliere del governo.

Proveniente da un’importante famiglia saudita con origini turche (il nonno è stato medico personale del fondatore dell’Arabia Saudita, il re Abdul Aziz al-Saud), ad un certo punto, si legge sulla ‘Bbc’, ha iniziato a non essere più ben visto nel suo Paese e da giugno 2017 ha scelto l’esilio autoimposto negli Stati Uniti. E da lì, attraverso le colonne del ‘Washington Post’, ha lanciato le sue critiche nei confronti delle politiche del suo Paese.

“Quello di cui ha bisogno maggiormente il mondo arabo è la libertà di espressione” scriveva alcuni giorni fa, mentre in un articolo per il ‘WP’ arrivato all’editore il giorno dopo la sua scomparsa si legge: “Il mondo arabo sta facendo i conti con una propria versione della cortina di ferro, imposta non da agenti esterni ma da forze interne in lotta per il potere”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background