Foa alle strette  

Scritto da il 24 ottobre 2018

Foa alle strette

(Fotogramma/Ipa)

Pubblicato il: 25/10/2018 06:41

Tensione ai piani alti di Viale Mazzini e anche negli ambienti politici esterni al palazzo. Sta aumentando, infatti, la pressione attorno al presidente della Rai affinché il Cda venga convocato perché ci sono questioni aziendali di ordinaria amministrazione importanti per il funzionamento dell’azienda che, se passa altro tempo, rischiano di diventare di straordinaria amministrazione. La lentezza con cui si sta muovendo la Rai viene rilevata anche fra gli esperti del settore che fanno notare come questo stallo faccia ancora più scalpore a fronte della recente riforma della governance che in teoria ha velocizzato tutti i processi decisionali trasformando il direttore generale in un amministratore delegato con le relative responsabilità ma anche libertà di azione.

Detto ciò non sembra che il Cda della Rai sarà convocato questa settimana e chissà se questo si concretizzerà durante la prossima, considerato che il presidente Marcello Foa, cui spetta il compito di farlo, si troverebbe in una difficile strettoia fra chi preme, nel mondo politico, per far slittare ancora il consiglio in attesa che si trovi un accordo soddisfacente per tutta la maggioranza, e chi, invece, è più attento all’operatività dell’Azienda e spinge per entrare rapidamente nel vivo delle cose da fare, che non sono poche, e recuperare alla svelta il tempo perduto.

In tutto questo, a quanto apprende l’Adnkronos, sembra che l’ostacolo principale alla quadratura del cerchio sia il fatto che il Movimento Cinque Stelle, in assenza di punti di riferimento propri, continui a proporre nomi troppo vicini alla sinistra e ostili a tematiche che stanno molto a cuore alla Lega. D’altro canto ci sarebbe anche diffidenza all’interno del M5s nei confronti della Lega che, secondo i pentastellati, sarebbe pronta a boicottare qualunque loro proposta per il Tg1 (non solo Giuseppina Pateriniti, quindi, ma anche eventualmente Giuseppe Carboni). Tg1 che, secondo il M5s, alla fine, a forza di tirare la corda con un ennesimo slittamento, la Lega vorrebbe per sé.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background