I 18 anni di Denise, la lettera dei genitori  

Scritto da il 25 ottobre 2018

I 18 anni di Denise, la lettera dei genitori

(Fotogramma)

Pubblicato il: 26/10/2018 11:31

“Non avremmo mai voluto pensare al 18esimo compleanno di nostra figlia, come una giornata qualunque. Purtroppo il tempo non può essere fermato e di anni dolorosi senza Denise, ne sono trascorsi molti…”. Inizia così la lettera pubblicata sui social dai genitori di Denise Pipitone, la bambina di Mazara del Vallo scomparsa nel nulla il primo settembre 2004. Parole strazianti che Piero Pulizzi e Piera Maggio dedicano alla figlia nel giorno in cui avrebbe compiuto 18 anni. “Non potrà essere un compleanno come tanti – ammettono – sarà per noi, un giorno triste senza la sua presenza e senza i dovuti festeggiamenti gioiosi. Anche con il vuoto dentro che ogni giorno ci divora, rimarremo sempre in attesa di un suo ritorno“.

I coniugi Pulizzi si rivolgono poi direttamente alla figlia: “Denise, ovunque tu sia, mamma e papà, ti augurano nel tuo 18esimo compleanno, che da adesso in poi, tu possa intraprendere un nuovo cammino pieno di gioie e soddisfazioni che ti accompagni nell’essere una donna amorevole e coraggiosa. Che possa tu stessa, un giorno ritrovare la strada di casa – ribadiscono i genitori di Denise – dove ci saranno ad attenderti le persone che più ti amano al mondo. Mamma e papà. Ci manchi tanto – concludono – sei nei nostri cuori e nella nostra mente sempre! Buon Compleanno Denise!”

Anche il fratello Kevin, sempre via social, ha voluto condividere una lettera per fare gli auguri a Denise e ricordare la lotta portata avanti negli anni dalla madre “affinché potesse emergere la verità e potesse cosi riabbracciarti”. A distanza di 14 anni dalla scomparsa della piccola la famiglia continua a chiedere verità sulla vicenda e a lanciare appelli a chiunque possa fornire informazioni utili. Scagionata lo scorso anno in Cassazione la sorellastra Jessica, inizialmente accusata di aver rapito Denise per motivi di vendetta e gelosia, lo scorso settembre si è parlato di una svolta nelle indagini dei Ris di Messina basata sulle impronte digitali prelevate nei luoghi che la piccola frequentava, dalle quali si potrebbe estrarre il suo Dna utile per capire gli ultimi spostamenti effettuati prima di scomparire.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background