A San Lorenzo in piazza Anpi e Forza Nuova 

Scritto da il 26 ottobre 2018

A San Lorenzo in piazza Anpi e Forza Nuova

(Foto Adnkronos)

Pubblicato il: 27/10/2018 17:18

Da un lato Forza Nuova, dall’altro l’Anpi. San Lorenzo blindato per le manifestazioni organizzate in seguito alla morte di Desirèe Mariottini, la 16enne di Cisterna Latina trovata morta una settimana nel quartiere romano.

L’Anpi, insieme a diverse associazioni e cittadini di San Lorenzo, sta manifestando in piazza dell’Immacolata per ricordare la giovane morta dopo essere stata drogata e stuprata in uno stabile diventato covo degli spacciatori. “Questa è la Roma migliore”, ha detto al microfono il presidente provinciale dell’Anpi ‎Fabrizio De Sanctis, di fronte ad alcune centinaia di persone. Ci sono bandiere del Pd, della Cgil e dei partigiani. Ci sono i fazzoletti viola di ‘Non una di meno’ e le mani dipinte di rosso del ‘Coordinamento antirazzista’. “Stiamo vivendo giornate terribili – ha aggiunto – bisogna assicurare i responsabili alla giustizia senza sconti. Ma non si possono tollerare le strumentalizzazioni: le donne sono tutte uguali e gli aggressori sono tutti uguali e tutti vanno condannati e assicurati alla giustizia”.

A De Sanctis fanno eco le parole di Tina Costa, partigiana 90enne che afferma di non essere contro “chi viene in Italia e non mi interessa il colore della pelle. Ma chi governa ha il dovere di controllare che chi sta nel nostro Paese sia un cittadino onesto. Un altro che hanno preso aveva con sé 11 chili di cocaina. Per i disonesti, le patrie galere sono là. Di fronte ai ragazzi che oggi si richiamano al fascismo io provo sgomento – ha poi aggiunto facendo riferimento alla manifestazione di Forza nuova nel quartiere – credo che questi ragazzi non vengono educati come dovrebbero. Se nelle nostre scuole non si studiano le nostre radici, come posso prendermela con i ragazzi? Me la prendo con chi ha il dovere di crescerli ed educarli. Devono conoscere e studiare le nostre radici”.

Nel frattempo da Porta Maggiore è partito il corteo di Forza Nuova, diretto a San Lorenzo. “Desirée come Pamela, fuori le bestie dai nostri quartieri”, lo scritta sullo striscione dietro il quale diverse decine di persone si sono mosse dopo aver ascoltato il leader Roberto Fiore. “Oggi abbiamo segnato un’altra giornata importante per la nostra città e per l’Italia – ha detto Fiore – Voglio ricordare che a febbraio scorso un’altra ragazza, Pamela, è stata uccisa nella città di Macerata. Tante giovani ragazze vengono irretite nei giri della droga dei nigeriani o di altri”. “A San Lorenzo, quartiere storico non solo dell’antifascismo, bombardato anche dagli alleati, – ha continuato Fiore – quartiere storico della Capitale, dobbiamo fare fronte forte agli spacciatori e criminali e impedire che tornino. Oggi è il giorno della mobilitazione generale, è il giorno della battaglia per svegliare il popolo romano e la nostra presenza spazzerà via spacciatori e loro protettori”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background