“Introvabile farmaco per malati di Crohn”  

Scritto da il 26 ottobre 2018

Introvabile farmaco per malati di Crohn

Immagine di repertorio (Afp)

Pubblicato il: 27/10/2018 18:09

E’ introvabile da agosto il Questran (colestiramina), un vecchio farmaco, poco costoso ma efficace e insostituibile per chi soffre di malattie dell’intestino, come il morbo di Crohn, seppure indicato contro l’ipercolesterolemia e per ridurre il prurito associato al blocco parziale delle vie biliari e non direttamente per le patologie intestinali. L’Aifa – come riferito all’Adnkronos Salute – indica che sarà mancante “fino al 28 febbraio 2019”, secondo la data comunicata dall’azienda, per problemi alla linea di produzione. Non ci sono farmaci equivalenti. Per questo l’Agenzia del farmaco ha autorizzato le strutture sanitarie all’importazione dall’estero.

Si tratta di un medicinale a base di colestiramina fondamentale per bloccare le crisi diarroiche nelle persone che soffrono di queste malattie. Ed è quindi indispensabile per una buona qualità della vita. “Sono 15 anni che utilizzo il farmaco”, spiega all’Adnkronos Salute l’ingegner Vincenzo Cortese che sottolinea la drammaticità della carenza del farmaco per i pazienti. “E’ l’unico medicinale che funziona – spiega ancora Cortese – permette una qualità della vita decente. Per questo la sua carenza ci fa letteralmente impazzire. Temiamo sia frutto di speculazioni, non si spiega altrimenti. Il medicinale costa poco, meno di 5 euro ma, in questo periodo, molti sono costretti a procurarlo fuori dall’Italia, nella farmacia Vaticana, ad esempio, dove costa anche 50 euro. Ora però le scorte sono finite e non sappiamo davvero come fare. Chiediamo al ministero della Salute e l’azienda di risolvere il problema al più presto. Ogni giorno in più, per noi è una sofferenza”.

Ma non è la prima volta che il Questran ‘sparisce’ dal mercato. Nel 2010 la sua carenza fu anche al centro di un’interrogazione parlamentare. “Si tratta sicuramente di un farmaco vecchio ma molto importante che non ha alternative -spiega all’Adnkronos Salute il gastroenterologo del Policlinico Gemelli Antonio Gasbarrini – E’ di straordinaria efficacia. E il fatto che non sia disponibile è un problema serio per i pazienti. Purtroppo la sua ‘sparizione dal commercio’ è periodica e crea dei disagi enormi”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background