Desirée, caccia a un italiano  

Scritto da il 27 ottobre 2018

Desirée, caccia a un italiano

(Foto Fotogramma)

Pubblicato il: 28/10/2018 11:41

Ci sarebbe anche un italiano tra i ricercati per la morte di Desirée Mariottini. Un altro giovane insomma, secondo i testimoni, sarebbe stato in quel palazzone abbandonato di San Lorenzo dove la 16enne di Cisterna di Latina ha vissuto gli ultimi terribili istanti della sua vita.

Nel frattempo il giudice delle indagini preliminari Maria Paola Tomaselli ha convalidato i fermi e ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i senegalesi Brian M., Mamadou G. e per il nigeriano Alinno C.. Secondo il gip hanno agito “con pervicacia, crudeltà e disinvoltura”, dimostrando “una elevatissima pericolosità non avendo avuto alcuna remora a porre in essere condotte estremamente lesive in danno di un soggetto minore, giungendo al sacrificio del bene primario della vita”. E sussiste “concreto pericolo di recidiva e di fuga a carico degli indagati, soggetti tutti irregolari sul territorio nazionale rispetto al quale non presentano alcun tipo di legame familiare e lavorativo”.

C’è quella frase choc, “Meglio che muore lei che noi in galera“, che, secondo alcuni testimoni, sarebbe stata pronunciato da Brian M., Alinno C. e Yousif S., fermato a Foggia. E poi il fatto che avrebbero impedito di chiamare i soccorsi per aiutare la ragazza. “Gli indagati – scrive il gip – hanno dapprima somministrato alla ragazza il mix di droghe e sostanze perfettamente consapevoli del fatto che fossero potenzialmente letali per abusarne, poi ne hanno abusato lungamente e ripetutamente, infine, l’hanno lasciata abbandonata a se stessa senza adeguati soccorsi, nonostante l’evidente e progressivo peggiorare del suo stato, fino ad impedire ad alcuni dei presenti di chiamare i soccorsi per aiutarla”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background