Tap, i vescovi: “Proteste contro M5S giustificate”  

Scritto da il 28 ottobre 2018

Tap, i vescovi: Proteste contro M5S giustificate

(Fotogramma)

Pubblicato il: 29/10/2018 14:24

“Sulla Tap, le proteste contro il Movimento 5 Stelle sono giustificate dopo le promesse tradite“. E’ quanto afferma monsignor Filippo Santoro arcivescovo di Taranto e responsabile lavoro per la Cei, a margine della presentazione a palazzo Pio in Vaticano degli atti sulla Settimana Sociale dei cattolici italiani.

Per Santoro, “è comprensibile questa rivolta contro i deputati locali M5S, che avevano promesso il no alla Tap, come anche la chiusura dell’Ilva: promesse che hanno rappresentato il cavallo vincente in campagna elettorale ma che ora non vengono rispettate, creando un grosso disagio presso la popolazione”.

L’esponente della Cei osserva che “con la nota del capo del governo Conte, ha vinto l’economia su tutto il resto, ma i problemi sociali restano aperti e su essi dobbiamo restare intransigenti. Le soluzioni su Ilva e Tap metteranno in moto l’economia, ma le ricadute sociali vanno monitorate”.

Monsignor Santoro ricorda che “sia sull’Ilva che sulla Tap, l’attuale governo ha portato a termine ciò che era stato preparato dal governo precedente. Dopo le dure contestazioni in campagna elettorale, ora ci troviamo di fronte all’approvazione sostanziale di quei progetti, pur con alcune varianti migliorative”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background