Madonie, con forti piogge semina a rischio  

Scritto da il 29 ottobre 2018

Madonie, con forti piogge semina a rischio

Il magazzino scoperchiato

Pubblicato il: 30/10/2018 10:52

“A causa delle forti piogge dei giorni scorsi è a rischio la semina dei cereali e del grano nel nostro territorio. Siamo seriamente preoccupati”. E’ il grido d’allarme di Aldo Gallina, il rappresentante Coldiretti di Gangi (Palermo), nel cuore delle Madonie, dopo il forte temporale che ieri ha creato numerosi disagi nella zona. Scoperchiato anche un capannone di contrada Piano, a due passi dal paese di Gangi. “C’è stato un forte temporale – racconta Gallina all’Adnkronos – e una raffica di vento molto violenta ha scoperchiato anche i tetti, li ha fatto volare, provocando danni anche sulle machine. Inoltre, ci sono state piogge incessanti”. Ma la preoccupazione maggiore riguarda proprio “la semina di quest’anno”. “I terreni – spiega Gallina – sono carichi di acqua ed attualmente è impossibile accedervi con i mezzi. A rischio la semina del grano, i cereali, specie nei territori di montagna. E più si va avanti e le precipitazioni aumentano e più aumenta il rischio”.

Il maltempo di questi giorni ha provocato la caduta di una tettoria “di una abitazione e di un magazzino che era accanto all’abitazione – dice ancora Gallina – distruggendo anche una macchina”. “Da molto tempo non si registrava un autunno così piovoso”.

Ma gli occhi sono puntati soprattutto sulla semina: “Il periodo è proprio questo, quello che va dall’ultima decade di ottobre a metà novembre ma con questa pioggia e le previsioni che ci sono non c’è tregua”. Gallina spiega che “servirebbe almeno una settima di bel tempo per potere lavorare e salvare la semina”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background