M5S scivola sull’intervista fake  

Scritto da il 1 novembre 2018

M5S e l'intervista 'truccata' Pd: Falsari

AFP PHOTO / EMMANUEL DUNAND

Pubblicato il: 02/11/2018 11:25

L’invito è a “condividere tutti”. Il pericolo? Quello, spaventoso, di un “golpe finanziario contro l’Italia” per mano dell’establishment europeo, ordito “contro il popolo” e con tanto di invito aperto ai mercati a speculare sui titoli italiani. Un “piano per ‘punire’ l’Italia” in piena regola, insomma, che verrebbe spiegato candidamente in un’intervista tv dall’ex presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, intervistato dalla CNBC. Un piano diabolico, che “l’amico del Pd” a Bruxelles non farebbe nemmeno la fatica di nascondere chiamando addirittura in causa Mario Draghi e la BCE, istituzione cui “dare ordine” di alzare lo spread per distruggere l’economia del Bel Paese come punizione. Questo, riassumendo, il contenuto apocalittico di un breve video di Pandora Tv (la web tv coordinata da Giulietto Chiesa), condiviso con enfasi e richieste di dimissioni sui canali social ufficiali del MoVimento 5 Stelle Europa, gruppo che lo ha fatto suo ‘personalizzandolo’ con una cornice e un testo di accompagnamento dove si grida al complotto contro chi ha “chiuso il rubinetto a banche e lobby”. Peccato però che i contenuti dell’intervista a Dijsselbloem, così come spiegati dalla voce fuori campo e dal testo M5S che ne riassumerebbero i concetti, non esistano. Nell’intervista originale alla tv Usa, Dijsselbloem si limita infatti ad analizzare la crisi economica italiana. Un’analisi dura, ma senza alcun riferimento al governo italiano, a Draghi o a un golpe via speculazione finanziaria.

A sollevare il caso, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni, era stato lo scorso 26 ottobre il sito di debunking BUTAC, che in un articolo aveva denunciato la “manipolazione dei fatti” operata sull’intervista a Dijsselbloem: “In realtà nell’intervista della CNBC le cose che vengono dette – scriveva BUTAC – sono differenti, da nessuna parte si menziona il governo, da nessuna parte si parla di colpo di Stato, o si danno indicazioni per fare danno ai titoli italiani. Sì, è vero, si parla di implosione, spiegando che la crisi italiana non colpirà l’Europa a differenza di quella greca. Perché sono momenti diversi, e perché sono situazioni differenti. Viene spiegato come il governo precedente abbia cominciato a fare un lavoro per mettere in sicurezza le banche e che pertanto quelle più grosse siano in una posizione decisamente migliore di quella in cui erano invece le banche greche. Non vengono dette cose carine, la situazione è seria. Ma non c’è nessun attacco al nostro Paese, solo un commento economico sui fatti”.

Tutta un’altra storia insomma- come del resto facilmente ascoltabile nella versione originale – rispetto alle parole della voce fuori campo presente nel video, che accusa invece Dijsselbloem di invitare “apertamente i mercati a lanciare un attacco alle finanze italiane, spiegando loro anche come devono fare, e cioè orchestrando un danno ai titoli italiani, facendo così salire gli interessi sul debito all’Italia”, ordinando inoltre “a Draghi e alla BCE di far salire lo spread, per portare al fallimento le banche italiane, già riempite di titoli di Stato”. Nulla di questo, però, viene affermato nel video originale né negli articoli seguiti all’intervista. Draghi, ad esempio, non viene neanche mai nominato.

Ma c’è di più. La voce nel video di Pandora tv e il comunicato M5S citano, indicandola come fonte, la “prestigiosa rivista americana” ZeroHedge, rivista che, secondo il M5S, “nessun telegiornale italiano” avrebbe invece voluto citare evitando così di riportare le presunte dichiarazioni dell’ex presidente dell’Eurogruppo. In realtà, spiegava ancora BUTAC, riportando le parole del New Yorker, ZeroHedge non è una rivista ma “un blog che combina l’analisi dei mercati finanziari, sottolineando l’essenziale corruzione di Wall Street, con quella che una volta CNNMoney ha definito ‘una visione pessimistica del mondo, profondamente cospiratore e anti-establishment'”. Il blog è inoltre spesso associato alla destra radicale americana.

Riaperto il caso stamane anche dal ‘Post’, che ha rilanciato la condivisione del video sul profilo dei Cinquestelle in Europa, sono in tantissimi ormai che nei commenti al video indicano la notizia come falsa agli admin della pagina M5S. Ma il video, con tanto di didascalia e invito alla condivisione, è ancora lì. Da Dijsselbloem, almeno finora, nessun commento.

LE REAZIONI – Pronta la reazione del Pd. “Prendono un’intervista, la manipolano e fanno dire all’intervistato, il contrario di quello che ha effettivamente pronunciato. #m5S, un movimento di falsari”. Lo scrive su Twitter il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci. Il suo collega di Partito Ettore Rosato rincara la dose su Facebook: “Quando la propaganda non ha limiti e la mancanza di rispetto delle istituzioni pure. Pagine ufficiali social M5s diffondono false dichiarazioni manipolando un’intervista a Dijsselbloem ex capo dell’Eurogruppo”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background