Spread oltre 300  

Scritto da il 11 novembre 2018

Spread oltre 300

(Fotogramma)

Pubblicato il: 12/11/2018 10:28

Le Borse europee invertono la rotta dopo una partenza intonata al rialzo e Milano torna a fare i conti con lo spread che supera quota 300. Piatta la chiusura di Tokyo (Nikkei +0,09%), dopo la chiusura negativa di Wall Street venerdì (Dow Jones -0,77%) e i timori sulla crescita globale. A influenzare i listini è l’andamento in rialzo del petrolio dopo che l’Arabia Saudita ha annunciato una riduzione dell’offerta per dicembre per arginare i recenti cali.

A Milano l’indice Ftse Mib cede lo 0,44% a 19.173 punti a circa un’ora dall’avvio; il differenziale tra Btp e Bund sale a 301 punti base con un rendimento del decennale del 3,4%. In flessione anche Parigi -0,31% e Francoforte -0,81%, tiene Londra +0,21% in attesa di sviluppi sulla Brexit. A Piazza Affari svetta Telecom Italia +3,68% a 0,535 euro, in rimbalzo dopo il calo di venerdì seguito ai conti e sulla scia del possibile ingresso in campo del governo favorevole all’integrazione in un’unica infrastruttura delle reti Telecom e Open Fiber.

Acquisti su Saipem +3,05% ed Eni +1,24%; in progresso Leonardo +1,24% dopo l’annuncio di un contratto con la Guardia di Finanza per 22 elicotteri bimotore di nuova generazione del valore di 280 milioni di euro. Intorno alla parità Cnh Industrial e Banca Generali, maglia nera invece per Atlantia che lascia sul terreno l’1,98% dopo i conti dei 9 mesi. In rosso sul listino principale anche Recordati -1,65% e Mediaset che cede l’1,54%. Banca Carige sospesa dalle contrattazioni in attesa di illustrare al mercato le misure di rafforzamento patrimoniale che saranno deliberate dal consiglio di amministrazione di oggi.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background