Tav, Ue: “Meno fondi se ci sono ritardi”  

Scritto da il 13 novembre 2018

Tav, Ue: Meno fondi se ci sono ritardi

Il cantiere Tav nel lato francese, a Saint Martin de la Porte (FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 14/11/2018 17:06

Eventuali ritardi nell’esecuzione della Tav Torino-Lione potrebbero portare ad una “riduzione” dei fondi Ue destinati a finanziarne la realizzazione. Lo ribadisce Enrico Brivio, portavoce della Commissione Europea per i Trasporti, durante il briefing con la stampa a Bruxelles, dopo l’incontro tra i ministri Danilo Toninelli ed Elisabeth Borne.

La Torino-Lione, dice il portavoce, “è un progetto importante”, non solo “per Francia e Italia ma per l’Europa. Il progetto è in corso ed è importante che tutte le parti mantengano i propri sforzi” per realizzarla.

“Abbiamo visto le notizie – continua Brivio – sull’incontro dei ministri” Danilo Toninelli ed Elisabeth Borne. “Possiamo solo aggiungere che, come qualsiasi altra opera connessa all’Europa, ritardi nella realizzazione del progetto potrebbero portare a una riduzione dei finanziamenti Ue. Speriamo – conclude – che tutte le parti coinvolte siano in grado di eseguire il progetto nei tempi previsti”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background