Danza: Scala, standing ovation in Australia per ‘Giselle’  

Scritto da il 16 novembre 2018

Trionfa in Australia la compagnia del Teatro alla Scala protagonista di 'Giselle' e 'Don Chisciotte'

Nicoletta Manni e Leonid Sarafanov applauditi in Australia, accanto al corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano, nel ‘Don Chisciotte’ (foto Darren Thomas)

Pubblicato il: 17/11/2018 19:34

Con quasi dieci minuti di applausi, una standing ovation, accolta dall’esecuzione degli inni nazionali italiano e australiano, si è svolta sera al Queensland Performing Arts Centre (QPAC) di Brisbane la recita di apertura di ‘Giselle’, secondo titolo in programma per la prima tournée in assoluto del Teatro alla Scala in Australia. In scena acclamati nei ruoli principali Maria Eichwald (Giselle) e Claudio Coviello (Albrecht). Accanto a loro, fra i protagonisti, Marco Agostino (Hilarion) Maria Celeste Losa (la Regina delle Willi) Martina Arduino e Nicola Del Freo (passo a due dei contadini).

Applausi per tutti i solisti e per il Corpo di ballo impegnato a dar vita alle gioiose danze del primo atto e a rinnovare la magia dello stuolo di bianche willi del secondo atto, al maestro David Coleman sul podio a dirigere la Queensland Symphony Orchestra. Prosegue, quindi, trionfalmente la tournée australiana del Balletto scaligero diretto da Frédéric Olivieri che, con la prima di ‘Don Chisciotte’ il 7 novembre e le successive cinque recite ha inanellato una serie di spettacoli acclamatissimi da un pubblico entusiasta.

Standing ovation a tutte le recite e applausi sino a 10 minuti per tutti i cast (nei ruoli principali di Kitri e Basilio si sono alternati Nicoletta Manni con Leonid Sarafanov, Martina Arduino con Timofej Andrijashenko e Marco Agostino) e recensioni encomiastiche da parte dei maggiori quotidiani riservate agli interpreti principali, a tutti i solisti e al Corpo di Ballo.

La grande attesa per la prima visita della Scala in Australia è stata ricompensata da uno straordinario esito e da un’altrettanto straordinaria accoglienza. Alla compagnia è stata dedicata una cerimonia di benvenuto che ha visto impegnato il gruppo aborigeno Nunukun Yuggera in una danza tradizionale. Le serate inaugurali del del 7 e del 14 novembre al Queensland Performing Arts Centre di Brisbane hanno regalato alla compagnia l’esecuzione in sala degli inni nazionali italiano e australiano, un red carpet, una reception degna della notte degli Oscar accompagnata al suo ingresso dalla marcia trionfale dell’Aida, il plauso delle istituzioni australiane e italiane.

Presenti alla serata di apertura l’ambasciatore d’Italia in Australia Stefano Gatti e il console italiano per il Queensland e il Territorio del Nord Ludovico Carlo Camussi. E anche per la recita di apertura di ‘Giselle’, è stata riservata alla compagnia la stessa accoglienza e lo stesso caloroso benvenuto da parte del pubblico presente, degli organizzatori del QPAC e delle istituzioni.

Le rappresentazioni di ‘Giselle’ e di ‘Don Chisciotte’ proseguono fino al 18 novembre. Un totale di 13 recite che vedono impegnati uno staff di tour di 109 partecipanti. In scena, accanto agli artisti di punta della compagnia (nei ruoli protagonisti Nicoletta Manni Martina Arduino, Timofej Andrijashenko, Claudio Coviello, Vittoria Valerio e Marco Agostino) importanti ospiti che già in diverse occasioni hanno collaborato con la Scala. Maria Eichwald, David Hallberg e Leonid Sarafanov, in uno stimolante mix tra guest e artisti scaligeri, Nicoletta Manni ha danzato con Leonid Sarafanov per ‘Don Chisciotte’ e danzerà per la prima volta con David Hallberg in ‘Giselle’, dopo il 16 novembre anche il 18.

Claudio Coviello ha, invece, aperto le recite di Giselle con Maria Eichwald. La presenza della Scala sta coinvolgendo a largo raggio tutta Brisbane e il Queensland con numerose iniziative collaterali per celebrare la prima visita del balletto scaligero nel continente con mostre, masterclasses, prove aperte e incontri che hanno coinvolto studiosi, giornalisti e studenti per immergersi nella cultura e nell’arte italiana e nella storia dei balletti scaligeri.

Le tournée all’estero costituiscono per il Teatro alla Scala un’attività costante che ha offerto nel corso del tempo un importante contributo alla diffusione del nostro patrimonio culturale e all’immagine dell’Italia nel mondo.

Con gli spettacoli del Corpo di Ballo scaligero al Queensland Performing Arts Centre di Brisbane (QPAC) si realizza così il 156esimo progetto di tournée del Teatro alla Scala, che quest’anno celebra il 240esimo anno dalla sua nascita con la prima visita in Australia, 40esimo paese nel corso della sua lunga storia di attività internazionale, iniziata nel 1878 a Parigi, e con un altro record. Brisbane, con i suoi 16.249 km di distanza da Milano, è la città più lontana in cui la compagnia abbia mai viaggiato.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background