Adescava minori sui social, 35enne in manette  

Scritto da il 18 novembre 2018

Adescava minori sui social, 35enne in manette

Foto di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 19/11/2018 08:24

Era solito instaurare stretti rapporti interpersonali con adolescenti conosciuti in occasione di spettacoli musicali. Presentandosi come persona inserita in quel mondo riusciva a carpire la loro fiducia e anche quella dei genitori. Poi attraverso i social e Whatsapp iniziava a intrattenere con i minori conversazioni quotidiane, che divenivano via via più intense ed assumevano contenuti a sfondo sessuale, in occasione delle quali scambiava anche fotografie e video. Per questo motivo un 35enne è stato arrestato per violenza sessuale commessa su 2 ragazzi minorenni.

In realtà le indagini hanno permesso di ricostruire numerose condotte di adescamento di minorenni da parte dell’uomo, che era solito instaurare stretti rapporti interpersonali con adolescenti conosciuti in occasione di spettacoli musicali o che gli venivano presentati da altri ragazzi coetanei. Presentandosi come persona inserita nel mondo dello spettacolo ed esperto nel montaggio di video musicali, riusciva a carpire la fiducia dei minori blandendoli con lusinghe e complimenti, offrendosi di presentare loro personaggi famosi, di aiutarli nella realizzazione e pubblicazione di video musicali su social network e quindi di diventare popolari e famosi assicurando loro la possibilità di salire su vari palcoscenici durante eventi e competizioni musicali.

A quel punto, tramite l’utilizzo dei social network e whatsapp, iniziava ad intrattenere con gli adolescenti conversazioni quotidiane, che peraltro divenivano via via più intense ed assumevano contenuti a sfondo sessuale, in occasione delle quali scambiava con i ragazzi anche fotografie e video, acquisendo in questo modo informazioni sulla vita, le vicende personali e le fragilità dei ragazzi, offrendosi di aiutarli a risolvere le loro problematiche anche mediante riti e poteri magici di cui sosteneva di essere dotato.

I minori coinvolti, tutti di età compresa tra i 14 ed i 17 anni, spesso venivano distratti dalle reali intenzioni dell’uomo, che riusciva a realizzare un ambiente apparentemente sicuro anche agli occhi dei loro genitori in quanto spesso “usava” la presenza dei propri figli minori come giustificazione per partecipare alle loro attività, ai loro interessi e per invitarli a casa propria.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background