Renzi attacca i tecnici del governo  

Scritto da il 20 novembre 2018

Renzi attacca i tecnici del governo

(Fotogramma)

Pubblicato il: 21/11/2018 09:19

Matteo Renzi attacca i tecnici del governo Conte. “Con tutto il rispetto possibile io credo che Tria e Moavero – dice l’ex presidente del Consiglio intervistato oggi sul ‘Foglio’ da Claudio Cerasa – oggi siano persino peggio di Salvini e Di Maio. Salvini e Di Maio corrispondono a due visioni politiche che combatto. Tria e Moavero invece sono stati individuati come i custodi della tenuta istituzionale del paese”.

“La classe dirigente o presunta tale li ha scelti. Ma un ministro dell’Economia che ha perso credibilità – osserva – non serve più a nulla. E un ministro degli Esteri che dopo averci regalato il Fiscal compact, ai tempi di Mario Monti, e dopo aver contribuito a farci perdere l’Ema a Milano, ai tempi di Paolo Gentiloni, oggi riduce un vertice internazionale, il cui esito è stato cancellato più velocemente di una conversazione su Snapchat, a una photo opportunity sulla Libia, beh, è un ministro che non mostra attenzione al servizio dello Stato ma mostra solo servilismo al nuovo potere“, rimarca il senatore dem.

L’ex segretario dem torna poi ad attaccare i vicepremier. “E‘ un bluff Salvini così come è un grande bluff il Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio, che tra Ischia, i condoni e l’alleanza con il partito che porta i soldi in Tanzania, ha perso tutta la sua presunta verginità”. “In soli sei mesi”, rimarca ancora Renzi, “i populisti al governo hanno dimostrato che la politica delle fake news non funziona perché è incompatibile con la realtà – e anche gli elettori del Movimento 5 Stelle se ne stanno rendendo conto”.

“Dopo di che, sì, io penso che se la Lega volesse andare alle elezioni – dice – il Pd dovrebbe accettare la sfida e dovrebbe provare a battere i populisti alle urne, ma ho come l’impressione che questa mia idea sia minoritaria all’interno dei gruppi parlamentari. Il Movimento 5 Stelle non vuole le elezioni, la Lega neppure e se Salvini dopo le europee cercherà di rompere gli equilibri di questo governo non cercherà i voti in Italia ma li cercherà in questo Parlamento”, conclude il senatore Pd.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background