Moscovici a Salvini: “Non sono Babbo Natale”  

Scritto da il 21 novembre 2018

Moscovici a Salvini: Non sono Babbo Natale

Pierre Moscovici (AFP)

Pubblicato il: 22/11/2018 08:23

“Non mi sono messo il vestito rosso o la barba bianca e non sono Babbo Natale: sono il commissario agli Affari Economici e penso si debbano trattare queste questioni con rispetto reciproco, serietà e dignità”. Così il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, in un’intervista al ‘Corriere della Sera’, risponde al vicepremier Matteo Salvini che ha ironizzato sulle lettere della Commissione Ue contro la manovra dicendo ‘aspetto quella di Babbo Natale’.

“Il dialogo non è un’opzione, è un imperativo”, aggiunge Moscovici, affermando che continuerà a confrontarsi con gli interlocutori italiani “e se a un certo punto ci fosse occasione di incontrare Salvini o Di Maio in conversazioni più informali, non sono contro”.

Sul rischio che il governo giallo-verde possa strumentalizzare il via libera di Bruxelles alla procedura sul debito pubblico nella campagna elettorale per le europee il commissario sottolinea: “è la ragione per cui l’atteggiamento della Commissione è prudente. Il nostro compito non è picchiare più forte o più in fretta per far muovere i mercati. Né prendere posizione nel dibattito italiano: non ho commenti sull’opportunità di fare un programma sulla povertà o sulle infrastrutture”.

Sul fatto che uno spread Btp-Bund sopra i 300 punti non sia sostenibile, Moscovici spiega che la Commissione non commenta i movimenti di mercato e cerca di non provocarli, “siamo regolatori, non speculatori. Ma un livello di spread elevato ha conseguenze che conosciamo. Dunque chiediamoci cos’è che crea lo spread e non confondiamo il termometro con la febbre”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background