Comprare all’asta, pro e contro  

Scritto da il 22 novembre 2018

Comprare all'asta, pro e contro

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 23/11/2018 06:59

Comprare alle aste, ecco come fare. Per prima cosa quando ne parliamo bisogna fare una distinzione tra quelle rivolte ai collezionisti, dove si possono trovare prodotti di antiquariato e altri oggetti, e quelle giudiziarie. Nel dettaglio, si definisce un’asta giudiziaria come quell’attività processuale con cui il giudice fallimentare, in seguito a un’esecuzione immobiliare o di un fallimento, dispone la vendita forzata di più beni mobili o immobili al fine di soddisfare, anche se in parte, i creditori intervenuti nel processo. Qui vi parleremo di queste ultime, facendo chiarezza su cosa si può comprare in un’asta giudiziaria e su quali sono i pro e i contro. Come prima cosa vi interesserà sapere che in un’asta giudiziaria è possibile acquistare qualsiasi bene mobile o immobile. Negli ultimi tempi è in crescita il fenomeno dell’acquisto delle case all’asta, ma con questa procedura è possibile acquistare anche elementi di arredo o automobili.

I vantaggi di comprare all’asta sono diversi. In primo luogo la possibilità di risparmiare sull’acquisto con un risparmio che solitamente oscilla tra il 10% e il 20% del valore di mercato. Ovviamente siete al riparo da possibili truffe, visto che vi è una totale trasparenza delle informazioni. Per quanto riguarda le aste immobiliari, poi, vi è il vantaggio di avere una visione chiara ed effettuata da un professionista del valore dell’immobile all’asta. Quando si vende una casa o un locale commerciale in questo modo, vi è infatti l’obbligo di redazione di una perizia. Senza tralasciare, poi, il vantaggio di non dover pagare alcuna provvigione all’agenzia immobiliare, così, come eventuali spese notarili.

Ci sono, però, degli svantaggi. La vendita forzata, ad esempio, non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità e per lo stesso motivo non potrà essere revocata per alcun motivo. Mettiamo il caso di una casa acquistata all’asta, dove vi viene richiesto di pagare delle spese condominiali arretrate, non rilevate dalla perizia: ebbene, non potrete chiedere alcun risarcimento, né tantomeno una riduzione del prezzo. Specialmente per l’acquisto di immobili all’asta, poi, bisogna considerare la complessità della procedura ed è per questo che a chi è alle prime armi consigliamo di farsi assistere da un professionista.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background