‘Ultimo tango a Parigi’, lo scandalo e il successo  

Scritto da il 25 novembre 2018

'Ultimo tango a Parigi', lo scandalo e il successo

Marlon Brando e Maria Schneider in ‘Ultimo tango a Parigi’ (FOTOGRAMMA/IPA)

Pubblicato il: 26/11/2018 10:34

Censurato, scandaloso, acclamato dal pubblico. ‘Ultimo tango a Parigi‘ è il film più discusso di Bernardo Bertolucci, morto a Roma a 77 anni. Interpretata da Marlon Brando e Maria Schneider, la pellicola, recentemente restaurata, risulta essere al 2016 il film italiano di maggior successo della storia in Italia per numero di biglietti staccati.

La storia del capolavoro del 1972 firmato Bertolucci è quella di un uomo rimasto vedovo per il suicidio della moglie che vaga per Parigi e si imbatte in una sconosciuta: con lei intreccia un’intensa relazione in bilico tra ossessione erotica e malinconia.

LE POLEMICHE – In un’intervista di qualche anno fa, in merito alla polemica sulla ‘scena del burro’, Bertolucci ha precisato: “Qualcuno ha pensato, e pensa, che Maria non fosse stata informata della violenza su di lei. Falso! Maria sapeva tutto perché aveva letto la sceneggiatura, dove era tutto descritto. L’unica novità era l’idea del burro”.

LA MORTE DI MARIA – Poi, nel 2011, quando la Schneider muore a 58 anni, il regista ha parlato di una “morte arrivata troppo presto, prima che io potessi riabbracciarla teneramente, dirle che mi sentivo legato a lei come il primo giorno, e almeno per una volta, chiederle scusa”. E ancora: “Il rapporto forte e creativo che abbiamo avuto durante le riprese di ‘Ultimo tango’ si era avvelenato col passare del tempo. Maria mi accusava di averle rubato la sua giovinezza e solo oggi mi chiedo se non c’era qualcosa di vero – ha ammesso Bertolucci -. In realtà era troppo giovane per poter sostenere l’impatto con l’imprevedibile e brutale successo del film”.

L’EQUIVOCO – Quello che è stato poi definito da Bertolucci un “ridicolo equivoco che continua a riportare ‘Ultimo Tango a Parigi’ sui giornali di tutto il mondo” nasce da un’intervista di qualche anno prima alla Cinematèque Française dove, ha raccontato il regista, “qualcuno mi ha chiesto dettagli sulla famosa ‘scena del burro’. Io ho precisato, ma forse non sono stato chiaro, di avere deciso insieme a Marlon Brando di non informare Maria che avremmo usato del burro. Volevamo la sua reazione spontanea a quell’uso improprio. L’equivoco nasce qui”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background