Leodori premia l’ingegneria 4.0 del Lazio  

Scritto da il 28 novembre 2018

Leodori premia l'ingegneria 4.0 del Lazio

Pubblicato il: 29/11/2018 16:50

Dopo Tokyo, il team di ingegneri italiani primi al mondo nel BIM conquista anche un riconoscimento del Consiglio Regionale del Lazio. Il presidente Daniele Leodori ha infatti voluto consegnare, oggi a Via della Pisana, un premio agli ingegneri della ‘Minnucci Associati’ di Anguillara Sabazia per il “prestigio conferito al Lazio nel mondo” vincendo la competizione globale “Building Smart International Awards”. Il team di ingegneri laziali si è infatti classificato primo al mondo nella categoria “Operation & Maintenance” alla gara di Tokyo, battendo le temibili squadre di Cina, Francia e Olanda.

Utilizzando il Building Information Modeling (BIM), che ha segnato il cambio di paradigma dall’ingegneria tradizionale all’Ingegneria 4.0, il team laziale della ‘Minnucci Associati’ ha testimoniato “la qualità dell’offerta del nostro territorio in questo settore” ha commentato all’Adnkronos il presidente Leodori. “Questa squadra così giovane e così preparata mostra una tecnica così poco conosciuta, un tema che però dovrà diventare ‘pane quotidiano’ per la nostra pubblica amministrazione” ha aggiunto il Presidente nell’ottica della rigenerazione di edifici o di opere pubbliche.

L’innovazione del BIM, che ci proietta verso la ‘città del futuro 5.0’, ha detto ancora Leodori, “è fondamentale per gli interventi e la programmazione corretta degli edifici pubblici nei prossimi anni”. Il Building Information Modeling (BIM) è infatti il processo e la tecnologia digitale più evoluta per realizzare una copia perfettamente gemella di un edificio o di una infrastruttura, una copia che comprende anche tutte le informazioni del ciclo di vita di un’opera consentendo di intervenire rapidamente nella manutenzione o nell’emergenze.

Alla premiazione hanno preso parte, con il presidente Leodori, il Consigliere Regionale Michela Di Biase, gli ingegneri Alfonso ed Ernesto Minnucci e Carlo Marsaglia, fondatori della ‘Minnuci Associati’.“Siamo davvero orgogliosi di avere potuto premiare oggi questa eccellenza italiana e del Lazio, un’eccellenza che ha dimostrato che sul nostro territorio si possono produrre grandissimi progetti” ha osservato Michela De Biase. Questo progetto, ha aggiunto, “parla al futuro ed è in grado di competere con realtà importantissime internazionali, quindi è veramente un grande onore per il nostro territorio”.

“Siamo orgogliosi, contenti, felici come italiani del riconoscimento assegnatoci oggi dalla Presidenza del Consiglio del Lazio perchè il nostro progetto è tutto italiano” ha detto senza nascondere orgoglio l’ingegnere Ernesto Minnucci. “A Tokyo siamo entrati in competizione con team enormi, team da 126mila dipendenti, grandi società europee e internazionali. Noi siamo un piccolo team laziale entusiasta di quello che facciamo” e forse “è proprio questo spirito che ci ha portato ad un grandissimo risultato” ha scandito ancora Ernesto Minnucci.

Guardando all’orizzonte della futura Città 5.0, di quelle tecnologie che aprono nuovi scenari nel mondo delle costruzioni e nel settore della manutenzione di un’opera, la ‘Minnucci Associati’ ha conquistato a Tokyo il gradino più alto del podio con la TWIN Model della Stazione di Napoli Centrale considerato, ormai, uno dei progetti pilota più importanti nel panorama italiano. Il progetto è stato sviluppato con metodologia OPEN BIM, in stretta collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato (RFI e Grandi Stazioni Rail).


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background