Esplosione in distributore sulla Salaria: 2 morti 

Scritto da il 4 dicembre 2018

Esplosione in distributore sulla Salaria: 2 morti

(Fotogramma)

Pubblicato il: 05/12/2018 14:59

Due morti e una quindicina di feriti. E’ il tragico bilancio di un’esplosione avvenuta all’interno di un distributore al km 39 di via Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio, in provincia di Rieti. Una delle vittime era un vigile del fuoco, l’altra un civile. Tra i feriti, vigili del fuoco e alcuni operatori del 118.

Secondo la dinamica ricostruita dai carabinieri del nucleo Investigativo di Rieti, al lavoro sul posto insieme ai vigili del fuoco, c’è stato prima un principio di incendio, poi l’esplosione di un’autocisterna durante le operazioni di carico e scarico di carburante. Dopo l’esplosione la cisterna è stata sbalzata a decine di metri di distanza, su una strada parallela alla Salaria, finendo contro due auto. Al momento del principio di incendio passava un furgone con a bordo un vigile del fuoco non operativo che ha allertato la squadra dei vigili del fuoco locale. Prima ancora che i pompieri iniziassero l’operazione di spegnimento, c’è stata l’esplosione che ha sbalzato la cisterna dal distributore su una seconda strada parallela alla Salaria. Il mezzo è finito così contro altri due autoveicoli e proprio in questo secondo punto è stato trovato il cadavere della seconda vittima.

“Tra i feriti vi sono alcuni soccorritori del 118 con ustioni al volto”, ha riferito l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, che è in stretto contatto con i soccorritori dell’Ares 118 giunti immediatamente sul posto. D’Amato ha spiegato che “è scattato immediatamente il Piano del maxi afflusso feriti”. Sul posto “operativi 8 mezzi del 118 tra ambulanze e automediche e 3 elicotteri per il trasporto dei feriti. E’ stato allertato il Centro grandi ustioni del Sant’Eugenio e i Dea di II livello della capitale. E’ stata istituita l’Unità di Crisi presso l’Ares 118 di Roma”.

Via Salaria è stata temporaneamente chiusa in entrambe le direzioni tra Borgo Quinzio, nel comune di Fara in Sabina, e Borgo Santa Maria, nel comune di Montelibretti, tra le province di Rieti e Roma, dal km 38 al km 41,500.

“Monitoriamo la situazione per una possibile evacuazione dell’area, ma al riguardo aspettiamo indicazioni da parte dei vigili del fuoco” ha detto all’Adnkronos il sindaco di Fara in Sabina Davide Basilicata. “Fortunatamente si tratta di una zona di campagna – ha aggiunto – ma ci sono alcune abitazioni limitrofe” al distributore. Riguardo alla nube nera che si è alzata dal rogo, il sindaco sottolinea che “si sta diradando. Sarà allestito al Comune un centro di coordinamento”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background