Dalle noci al burro di arachidi, frutta secca regina delle Feste  

Pubblicato da in data 9 Dicembre 2018

Dalle noci al burro di arachidi, frutta secca regina delle Feste

Frutta secca e semi vegolosi (Vegolosi.it)

Pubblicato il: 10/12/2018 12:18

Frutta secca protagonista della tavola nei giorni di Festa ma non solo. Il merito è delle eccezionali proprietà nutrizionali, riscoperte, di questi preziosi alimenti, come spiega la nutrizionista Silvia Goggi in ‘Frutta secca e semi vegolosi’, il nuovo libro del magazine di cultura e cucina 100% vegetale Vegolosi.it, interamente dedicato a frutta a guscio, semi oleosi e frutta essiccata, con oltre 60 ricette a base vegetale.

“La frutta secca e i semi oleosi, insieme ai legumi, costituiscono la fonte proteica preferenziale della piramide alimentare mediterranea, che consiglia per entrambi un consumo giornaliero – sottolinea Goggi – Questi alimenti presentano un effetto antiossidante, ipocolesterolemizzante, cardioprotettivo, antitumorale, antinfiammatorio e ipoglicemizzante. Con il loro potere saziante, frutta secca e semi oleosi esercitano, inoltre, un effetto positivo sul controllo degli attacchi di fame e del peso corporeo”.

Ma qual è la dosa giornaliera consigliata? “In una dieta a base vegetale sono consigliati dai 30 ai 90g di frutta secca e semi oleosi al giorno – continua – In studi che hanno analizzato la dieta di oltre 130mila persone onnivore, un consumo quotidiano di circa 30g di frutta secca e semi oleosi è̀ risultato correlato a un minor rischio di sviluppare ipertensione, diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari e sindrome metabolica: questa è̀, dunque, la quantità̀ minima consigliata, anche in una dieta non vegetariana, ma nulla vieta di aumentarla”.

Sulla scelta ci si può orientare in base sia al gusto personale sia allo stile di vita. Per esempio – spiegano gli esperti del magazine di cucina e alimentazione 100% vegetale – gli acidi grassi omega-3 contenuti nelle noci e il fosforo negli anacardi esercitano un effetto positivo sulla memoria e migliorano il rendimento nello studio, mentre l’alto contenuto di grassi di pinoli e nocciole è il ‘carburante’ di riserva adatto per chi fa un lavoro fisico ad elevato dispendio calorico.

Un alimento ideale per chi fa molta attività sportiva è il burro di arachidi che, con l’elevato contenuto proteico, fornisce il substrato necessario alla riparazione delle fibre muscolari. Ottimi come snack da consumare al naturale, frutta secca e semi oleosi si prestano ai più svariati usi anche come ingredienti per primi, secondi e dolci a base vegetale.

Ed ecco un’idea per le feste della chef Sonia Maccagonola tratta da ‘Frutta secca e semi vegolosi’: Cioccolatini di frutta secca ed essiccata.

Ingredienti per 12 cioccolatini: 140 g di cioccolato fondente; 30 g di nocciole; 30 g di noci di macadamia; 30 g di mandorle; 30 g di albicocche essiccate; 30 g di fichi essiccati; 25 g di mango essiccato; cocco rapè.̀ Preparazione: 10 minuti + 1 ora di riposo.

Tagliare le albicocche, i fichi e il mango a cubetti grandi all’incirca quanto le nocciole e unirli alle mandorle, alle nocciole e alle noci di macadamia. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente. Prelevare una cucchiaiata alla volta di frutta secca mista e immergerla nel cioccolato, in modo da ricoprirla interamente. Disporre ogni cucchiaiata su un tagliere rivestito di carta da forno, tenendo un po’ distanti tra loro i diversi cioccolatini. Decorare con un pizzico di cocco rapè. Proseguire in questo modo fino a esaurire gli ingredienti, poi riporre i cioccolatini in frigorifero per un’ora, in modo che il cioccolato possa rapprendersi.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background