Moda: a gennaio le sfilate maschili, 27 passerelle e tanti debutti  

Pubblicato da in data 11 Dicembre 2018

A gennaio le sfilate maschili, 27 passerelle e tanti debutti

Da sinistra: Miao Ran, carlo Capasa, Giorgio Di Salvo, Dorian Gray

Pubblicato il: 12/12/2018 20:03

La moda maschile torna a gennaio, con le proposte per l’inverno del prossimo anno (2019-2020) e Milano diventa teatro del fashion system internazionale. Dall’11 al 14, di scena 27 sfilate, di cui 5 debutti. Si tratta di United Standard, brand italiano fondato nel 2015 dal designer Giorgio di Salvo; Magliano, brand italiano fondato nel 2016 dal designer Luca Magliano; Bed J.W. Ford, brand giapponese fondato nel 2010 dal designer Shinpei Yamagishi; Spyder, brand coreano fondato nel 1978 e disegnato da Cristopher Bevans e Peter Brunsberg; Numero 00, brand italiano fondato nel 2012 da Valerio Farina.

Grazie al supporto di Cnmi sfila anche M1992, brand italiano disegnato da Dorian Gray e rientra in calendario Miaoran, del designer cinese Miao Ran. Torna a Milano anche John Richmond. Anche per questa edizione alcuni brand hanno deciso di sfilare co-ed (uomo e donna insieme): Daks, Dsquared2, Frankie Morello, Isabel Benenato, John Richmond, M1992, Marcelo Burlon County Of Milan, Miaoran, Neil Barrett, Sartorial Monk, Spyder, Sunnei. Cnmi mette nuovamente a disposizione la sala sfilata Base, in Via Tortona 54, che ospiterà le sfilate di Magliano, Bed J.W. Ford, Miaoran, Isabel Benenato, Sartorial Monk e Portugal Fashion – special show Miguel Vieira. Presentano per la prima volta, grazie al supporto di Camera Nazionale della Moda Italiana, i brand italiani Danilo Paura, fondato nel 2015 dall’omonimo designer, e Barbanera, brand nato nel 2011 da Alessandro Pagliacci insieme ai fratelli Sergio e Sebastiano Guardì.

Milano Moda Uomo aprirà venerdì 11 gennaio alle 20 con la sfilata uomo di Ermenegildo Zegna a cui seguirà un evento di Camera Nazionale della Moda Italiana realizzato con il supporto di Mise, Ice Agenzia, Confartigianato e del Comune di Milano e chiuderà lunedì 14 gennaio alle 21 con uno speciale evento di Gucci al Gucci Hub Motus presenta MDLSX con Silvia Calderoni, regia di Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande.

“Milano è centrale nel panorama delle fashion week, sia come spazio di espressione della creatività che come fulcro del business. Con i suoi 800 Showroom che rappresentano 3000 brand è la più grande fiera diffusa nel nostro settore” commenta Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana. La Fashion Week milanese potrà essere seguita live sul rinnovato website cameramoda.it, che riunisce in un’unica piattaforma tutti i siti dedicati alle manifestazioni di Cnmi con l’obiettivo di ottimizzare la user experience.

Streaming delle sfilate, video e fotogallery delle collezioni saranno disponibili anche sull’App di Cnmi, mentre gli aggiornamenti in tempo reale sui profili social Twitter, Instagram (@cameramoda) e Facebook. Video delle sfilate e contenuti speciali saranno trasmessi anche sul maxischermo in Via Croce Rossa.

Camera Nazionale della Moda Italiana ha affidato a sei special ambassador il take over del profilo Instagram @cameramoda: Chris Burt Allan (influencer australiano con base a Londra), Sergio Carvajal (modello e influencer spagnolo), Marcel Floruss (influencer tedesco con base a New York), Andrè Hamann (modello tedesco), Corentin Huard (modello francesce), Carlo Sestini (influencer italiano con base a Londra) racconteranno la Milan Fashion Week attraverso il canale Stories.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Leggi altri articoli

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background