Pacchi e pacchetti di Natale, il vademecum del riciclo  

Pubblicato da in data 16 Dicembre 2018

Pacchi e pacchetti di Natale, il vademecum del riciclo

(Fotolia)

Pubblicato il: 17/12/2018 11:24

Confezioni regalo, imballaggi, biglietti, scontrini e pacchi vari: il Natale moltiplica la produzione di rifiuti di carta e cartone. Così, in vista delle Feste, arriva il vademecum di Comieco-Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica per una corretta raccolta differenziata.

Pacchi e scatole in carta e cartone: separare carta e cartone da altri elementi come nastro adesivo, punti metallici e plastiche che contengono le bolle di consegna e l’indirizzo; appiattire il cartone in modo da occupare il minor spazio possibile nel cassonetto.

Idee ‘green’ per pacchetti regalo: vecchie scatole per le scarpe, scatoloni e fogli di giornale sono validi alleati per impacchettare regali di qualsiasi dimensione ed è più ‘green’ accompagnarli con biglietti e buste in carta riciclata.

Pranzi e cenoni: carta oleata e carta forno vanno gettate nell’indifferenziata se sporche di cibo, altrimenti, se riportato sulla confezione, vanno conferite nel bidone di carta e cartone. Le confezioni di cotechino, zampone, panettone e pandoro sono costituite da materiali diversi: è necessario separare il cartoncino del packaging dall’involucro di plastica e conferirli nel bidone corretto. I tovaglioli di carta usati vanno nell’umido.

Scontrini dei regali e delle cene sono ‘nemici’ del riciclo della carta perché costituiti da carta termica: devono quindi essere gettati nell’indifferenziata.

Infine, una dritta contro il food waste: se si passano le feste al ristorante e non si consuma tutto quello che si è ordinato, suggerisce Comieco, chiedete il ‘Rimpiattino’ per portare a casa gli avanzi.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background