Clochard ucciso per pochi spiccioli, confessa 16enne 

Pubblicato da in data 19 Dicembre 2018

Clochard ucciso per pochi spiccioli, confessa 16enne

(Fotogramma)

Pubblicato il: 20/12/2018 12:45

Ucciso per pochi spiccioli. Aid Abdellah, per tutti Aldo, il clochard di 56 anni ucciso domenica notte sotto i portici di piazzale Ungheria a Palermo, sarebbe stato ucciso per poche decine di euro. A raccontarlo agli investigatori sarebbe stato proprio il ragazzino di 16 anni fermato dai carabinieri nella notte dopo un lungo interrogatorio in caserma. “Non volevo ucciderlo”, avrebbe spiegato agli investigatori. Il senzatetto che aveva scelto Palermo per vivere insieme al suo inseparabile gatto è stato colpito mentre dormiva, con una spranga che, a quanto pare però, gli investigatori dell’Arma non hanno trovato, così come non ci sono tracce del cellulare del clochard. Adesso il 16enne si trova in stato di fermo nel centro di prima accoglienza di Malaspina in attesa della convalida. A lui gli uomini dell’Arma sono arrivati grazie alle immagini degli impianti di videosorveglianza della zona. Le telecamere, però, non hanno ripreso l’aggressione mortale.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Leggi altri articoli

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background