Manovra, “nessun taglio a investimenti”  

Pubblicato da in data 21 Dicembre 2018

Manovra, nessun taglio a investimenti

(Fotogramma)

Pubblicato il: 22/12/2018 21:52

Nella manovra economica non ci sarà “nessun taglio agli investimenti“. E’ quanto fanno sapere fonti di palazzo Chigi, che precisano: “Nel passaggio al Senato, le risorse destinate nel prossimo triennio agli investimenti restano invariate, per un valore complessivo di circa 15 miliardi. A seguito dell’interlocuzione con l’Unione europea, è stato semplicemente ridotto di 2,1 miliardi nel triennio 2019-2021 l’ammontare a carico del bilancio dello Stato. Tali risorse saranno pienamente compensate con i fondi strutturali”.

“Apparenti ulteriori riduzioni sono semplicemente dovute alla decisione di allocare parte delle risorse in fondi direttamente collegabili a singoli investimenti, come ad esempio il fondo per la prevenzione dei rischi del dissesto idrogeologico (800 milioni nel 2019, 900 milioni nel 2020 e 900 milioni nel 2021), il fondo per il piano idrico (100 milioni l’anno) e il fondo a favore dei comuni per il finanziamento di piccoli interventi (400 milioni nel 2019)”.

“Questo spostamento -spiegano le stesse fonti- è peraltro funzionale ad accelerare la realizzazione delle opere, perché le risorse, già ripartite nella legge di bilancio, si rendono così immediatamente disponibili, senza dover ricorrere a ulteriori interventi normativi”. “Inoltre, dopo un tavolo di lavoro che si è svolto a palazzo Chigi, alcune aziende di Stato hanno offerto la disponibilità a integrare i rispettivi piani aziendali, aggiungendo ulteriori tredici miliardi per gli investimenti”.

NASCE INVESTITALIA – “È prevista l’istituzione di una struttura di missione, chiamata ‘Investitalia’ – spiegano fonti di Palazzo Chigi -, con il compito di coordinare le politiche del Governo in materia di investimenti pubblici e privati. La struttura opererà alle dirette dipendenze del presidente del Consiglio dei ministri, in raccordo con la Cabina di regia ‘Strategia Italia’, di imminente istituzione”. “Sempre allo scopo di favorire gli investimenti pubblici, la legge di bilancio prevede anche l’istituzione con Dpcm, entro trenta giorni, di un’apposita struttura per la progettazione di beni e edifici pubblici”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background