Napoli incassa 3 punti, colpaccio viola col Milan 

Pubblicato da in data 21 Dicembre 2018

Napoli incassa 3 punti, colpaccio viola col Milan

(Afp)

Pubblicato il: 22/12/2018 17:42

Il Napoli ottiene tre punti sofferti con la Spal e mette pressione alla Juventus, la Fiorentina fa il colpaccio a San Siro contro il Milan e riapre la corsa per l’Europa. Finora, la sorpresa più grande del 17° turno di serie A è proprio il k.o. dei rossoneri, che falliscono l’ennesimo esame di maturità e si fanno scavalcare al quarto posto dalla Lazio, ora a +1. La Fiorentina soffre la spinta del Milan nel primo tempo e poco prima dell’intervallo è Milinkovic a salvare i viola respingendo sulla linea di porta il sinistro di Calhanoglu, tra i migliori in campo.

I rossoneri continuano a spingere nella ripresa, ma è la Fiorentina a trovare il gol-vittoria alla prima vera occasione con Chiesa, che al 73′ gela Donnarumma con un destro potente da fuori area. Il Milan resta così inchiodato a quota 27 punti e ora è fuori dalla zona Champions. “E’ un momento complicato, oggi eravamo in emergenza, la sconfitta brucia – dice Rino Gattuso ai microfoni di Sky dopo la sconfitta – Abbiamo perso un po’ di brillantezza e oggi abbiamo avuto anche un po’ di sfortuna. Abbiamo subìto un tiro in porta e un gol. E’ un momento no, bisogna restare lucidi e non andare alla ricerca di colpevoli”.

Sorride invece il Napoli, nonostante i grossi rischi corsi nel finale del match contro la Spal. La squadra di Ancelotti vince 1-0 al San Paolo e mette in cascina altri tre punti preziosi, portandosi momentaneamente a -5 dalla Juventus capolista (in campo stasera contro la Roma). Gli azzurri dominano nel primo tempo ma il fortino della Spal crolla solo nel recupero prima dell’intervallo, con Albiol che stacca più in alto di tutti sul corner battuto da Mertens e lascia immobile Gomis. Nella ripresa il belga colpisce un palo (81′), poi nel recupero è Meret a salvare il Napoli con due parate super su Paloschi e Fares.

Fa festa anche la Sampdoria grazie alla vittoria sul campo dell’Empoli con un pirotecnico 4-2. Dopo i gol di Ramirez (41′) e Quagliarella (69′) è Caprari a mettere la sua firma sulla vittoria dei blucerchiati con una doppietta nel finale (87′ e 90’+1′). Ai toscani non bastano le reti di Pasqual (11′) su rigore e di Caputo (76′) per evitare la sconfitta. La Samp vola così al sesto posto con 26 punti davanti alla Fiorentina e a una sola lunghezza dal Milan.

Salgono le quotazioni dei blucerchiati, scendono quelle dell’Atalanta dopo il k.o. in casa del Genoa per 3-1: prima gioia per Prandelli e ritorno amaro al Ferraris per il grande ex Gasperini. Sugli scudi il solito Piatek, che provoca l’autogol di Toloi (51′) e dopo la rete di Lazovic (67′) mette in cassaforte i tre punti con il gol del 3-1 (88′). L’Atalanta sbaglia un rigore nel primo tempo con Ilicic, che si fa ipnotizzare da Radu, trova il momentaneo pareggio sempre dagli 11 metri con Zapata (55′) ma capitola nel finale.

Finisce invece in un pareggio per 1-1 la sfida tra Sassuolo e Torino: Brignola risponde nel recupero a Belotti, poi il possibile gol-vittoria di Iago Falque viene annullato per fuorigioco dopo un lungo consulto col Var. Finisce 1-1 anche la sfida salvezza tra Udinese e Frosinone con il gol di Mandragora (32′) e quello su rigore di Ciano (61′).


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background