Sea Watch chiede lo sbarco, Salvini: “Porti chiusi”  

Pubblicato da in data 22 Dicembre 2018

Sea Watch chiede lo sbarco, Salvini insiste: Porti chiusi

(Fotogramma /Ipa)

Pubblicato il: 23/12/2018 11:20

Ancora “porti chiusi” in Italia per le navi delle Ong in cerca di uno sbarco sicuro. Dopo il ‘no’ di ieri a Open Arms, il ministro dell’Interno Matteo Salvini interviene anche sulla richiesta d’aiuto – rivolta all’Italia e ad altri paesi europei – arrivata stamane dalla nave Sea Watch 3 per un porto sicuro dove sbarcare i 33 migranti recuperati ieri a poca distanza dalle coste libiche. “Sea Watch 3 – dice il titolare del Viminale -, altra nave di un’altra Ong (bandiera olandese) chiede di portare in Italia decine di immigrati. La mia risposta non cambia: i porti italiani sono chiusi, stop al traffico di esseri umani!“.

L’appello della Ong è arrivato attraverso i social: “La #Libia – si legge sull’account twitter di Sea Watch – non è un porto sicuro. L’ultimo rapporto #UN parla di “orrori inimmaginabili” per i rifugiati e i migranti catturati. Esortiamo i governi europei a fornire un porto sicuro alle persone soccorse da #SeaWatch. Finora solo risposte negative”, compresa quella dell’Italia


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background