L’operazione scoiattolo divide Forza Italia  

Pubblicato da in data 30 Dicembre 2018

L'operazione scoiattolo divide Forza Italia

(Foto Afp)

Pubblicato il: 31/12/2018 15:55

Tanti parlamentari di Forza Italia si sono chiesti perché sia stata ribattezzata ‘operazione scoiattolo‘ la strategia ideata da Silvio Berlusconi per annusare-stanare i Cinque stelle delusi e formare un gruppo autonomo di novelli responsabili per dare la spallata al governo Conte prima delle Europee. Alla fine, raccontano fonti azzurre all’Adnkronos, sarebbe stato lo stesso Cav a rivelare l’arcano sullo scouting M5S e a spiegare le ragioni del ‘nome’ preso in prestito dalla zoologia. “L’ho chiamata così l’operazione perché gli scoiattoli si arrampicano dappertutto“, avrebbe confidato l’ex premier a chi lo ha sentito per gli auguri in questi ultimi giorni dell’anno.

L’operazione con protagonisti i piccoli roditori, però, raccontano, nonostante l’arrivo in casa Fi del pentastellato Matteo Dall’Osso, avrebbe provocato malumori interni al partito e subito una frenata, almeno, per ora. C’è chi, infatti, non vedrebbe di buon occhio, anche mediaticamente, questa mossa politica, che rievocherebbe l’immagine di un ‘mercato’ di parlamentari mai esistito. Tra i perplessi ci sarebbero big come il senatore Niccolò Ghedini e Gianni Letta. C’è chi addirittura assicura che ”questa operazione non esiste, ma saranno i grillini a cercarci” e la ”dimostrazione che saranno loro a venire da noi è data dall’assenza dei 10 deputati M5S ieri in Aula al voto finale sulla legge di bilancio punita oggi con 4 espulsioni“.

Al di là dei maldipancia, Berlusconi (fino a ieri ad Arcore e forse in partenza per la Sardegna), che non ha mai parlato e pensato a una campagna acquisti, resta sempre convinto che l’esecutivo giallo verde, sempre più a trazione M5S sulla politica economica come dimostrato dalla manovra appena varata, non durerà a lungo e non avrebbe rinunciato all’idea di rivedere il centrodestra a palazzo Chigi con una nuova maggioranza, grazie anche al soccorso dei grillini scontenti. Il leader di Fi, raccontano, crede che gli azzurri-scoiattoli non debbano nemmeno fare tanta fatica per ‘scovare’ in Aula le ghiande grilline, visto che i Cinque stelle delusi verranno da soli, attratti dalle sirene di Fi, stanchi di eseguire solo ordini di scuderia e spaventati dalla prospettiva di perdere lo scranno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background