Bolsonaro: “Brasile non più rifugio di criminali”  

Scritto da il 14 gennaio 2019

Bolsonaro: Brasile non più rifugio di criminali

(Afp)

Pubblicato il: 15/01/2019 20:40

“Il messaggio è che il Brasile non sarebbe più stato un territorio rifugio di marginali e criminali e travestiti da prigionieri politici. Questo è il mio messaggio e sono molto felice di aver potuto collaborare con tutti i cittadini perbene italiani e brasiliani perché Battisti uscisse da qui e infine scontasse la pena per i crimini commessi negli anni 70”. Lo dice il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, commentando l’arresto di Cesare Battisti in un’intervista esclusiva di Bruno Vespa, che andrà in onda questa sera a ‘Porta a Porta’.

“Devo dire a Conte che non ci deve ringraziare – aggiunge – anche noi siamo molto grati a lui perché ci siamo liberati di un elemento che infastidiva la maggioranza dei cittadini brasiliani”. Con il premier italiano, spiega poi, “certamente ci incontreremo a Davos” e “sarà un bel momento. La mia origine è italiana, la mia famiglia è originaria di Lucca e sarà un piacere incontrarci a Davos”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background