Ricerca: Gabi Lombardo di Eassh in conferenza all’università Milano-Bicocca  

Scritto da il 21 gennaio 2019

Gabi Lombardo di Eassh in conferenza all'università Milano-Bicocca

Pubblicato il: 22/01/2019 19:27

Un’alleanza per sostenere la ricerca: è il tema centrale dell’intervento che Gabi Lombardo, esperta a livello internazionale nella raccolta di fondi destinati alla ricerca scientifica anche in settori umanistici e direttrice della European Alliance for Social Science and Humanities, terrà all’università di Milano-Bicocca giovedì prossimo, 24 gennaio, alle ore 10.

La conferenza, dal titolo ‘An alliance for research not a research alliance‘, si svolgerà nell’aula ‘Marco Martini’ dell’edificio universitario U6 e vedrà la partecipazione di Gianfranco Pacchioni, prorettore alla Ricerca, Giovanna Iannantuoni, presidente della Scuola di Dottorato, e Luca Mocarelli, presidente della Scuola di Economia e Statistica dell’università di Milano-Bicocca. Al termine dell’incontro sono previsti 20 minuti di discussione aperta al pubblico in aula.

Per partecipare è necessario iscriversi entro oggi, martedì 22 gennaio, attraverso l’apposito modulo on-line, all’indirizzo https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScjWaIgFh0Tv_nHv77EcjJowbpK-Nul8vA6HzSEDSA4G9cOZA/viewform.

Gabi Lombardo è direttrice dell’associazione europea per le Scienze sociali e umanistiche (Eassh) che riunisce numerose reti scientifiche, associazioni, discipline e università. Nel 2000 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze sociali presso la London School of Economics and Political Science (Lse).

Dall’agosto 2007 al giugno 2013, sempre presso la stessa istituzione, è stata manager esperta nell’istruzione superiore internazionale, supportando lo sviluppo di una serie di progetti collaborativi e altamente innovativi. Dall’agosto del 2013 opera come critico scientifico presso istituzioni quali la banca mondiale-Aau e l’associazione delle università africane per l’Africa.

Nel marzo 2018 ha ricevuto un premio dalla Young Academy of Europe, con il quale le è stato riconosciuto un eccezionale contributo nell’ambito della scienza, delle politiche basate sulla comunicazione scientifica e, più in generale, nel supporto di scienziati e studiosi della generazione futura in Europa. Le sue ricerche gravitano intorno a temi quali i finanziamenti per la ricerca globale, la politica e l’istruzione superiore internazionale, fra cui la creazione di nuovi corsi di doppia laurea con istituzioni partner negli Stati Uniti, in Cina e in vari Paesi d’Europa.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background