Scavone sta meglio  

Scritto da il 1 febbraio 2019

Scavone sta meglio

(Fotogramma)

Pubblicato il: 02/02/2019 11:51

Potrebbe essere dimesso già oggi dall’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce il centrocampista giallorosso Manuel Scavone, vittima di un duro scontro di gioco pochi secondi dopo il fischio di inizio di Lecce-Ascoli, anticipo della 22ma giornata di Serie B, match poi sospeso. Il giocatore, colpito violentemente alla testa durante uno scontro aereo fortuito con Giacomo Beretta, ha perso i sensi ed è stato soccorso dall’ambulanza che lo ha portato in ospedale.

Il primo bollettino medico diffuso ieri sera dai medici parla di “un forte trauma commotivo che aveva provocato una momentanea perdita di coscienza” ma il giocatore è “complessivamente in buone condizioni”. Le Tac al cranio, alla cervicale e al torace, hanno dato tutte “esito negativo” escludendo dunque la presenza di lesioni interne.

Data la perdita di conoscenza, comunque, i medici del Pronto Soccorso, d’intesa con il neurochirurgo di turno, hanno deciso il ricovero precauzionale nel reparto di Neurochirurgia, dove Scavone dovrà restare in osservazione almeno fino a questa sera. Ancora da valutare i tempi di recupero, se il giocatore dovesse esser dimesso oggi dovrà comunque avere il tempo necessario per recuperare gradualmente dal forte stress emotivo. E Scavone ha ricevuto in ospedale la visita proprio di Beretta, il giocatore dell’Ascoli con cui si è accidentalmente scontrato. Nella foto postata sui social il centrocampista è sorridente al fianco di Beretta.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background