La protesta dei pastori invade Montecitorio  

Pubblicato da in data 11 Febbraio 2019

La protesta dei pastori invade Montecitorio

foto Adnkronos/Cristiano Camera

Pubblicato il: 12/02/2019 11:22

di Cristiano Camera

La protesta degli agricoltori pugliesi e dei pastori sardi arriva a Montecitorio. Davanti al Parlamento sono centinaia i lavoratori dei comparti oleario e caseario che si sono mobilitati per ‘salvare il Made in Italy’ da calamità come la xylella e il gelo che, secondo Coldiretti, hanno fatto perdere, soltanto nell’ultimo anno, 100mila posti di lavoro nella filiera dell’olio extravergine di oliva per un danno al settore che ha raggiunto 1,2 miliardi di euro. (FOTOGALLERY)

“Servono interventi mirati – ha detto il presidente di Coldiretti Ettore Prandini – perché riparta l’economia olearia. E un coordinamento istituzionale tra il livello regionale e quello nazionale. E’ necessario difendere il prodotto italiano dalle frodi dell’olio proveniente dai mercati esteri – ha aggiunto – promuovendo una maggiore trasparenza dell’etichettatura”.

Il presidente di Coldiretti ha parlato poi del latte sardo, “pagato 60 centesimi al litro, ben al di sotto dei costi di produzione sostenuti dai lavoratori, costretti così a lavorare in perdita: è necessario – ha sottolineato – arrivare a pagare il latte ovino e caprino almeno un euro al litro, se si vuole mantenere uno standard qualitativo elevato e coprire il costo degli investimenti degli allevatori”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background