Geometri, da 90 anni al lavoro e un nuovo obiettivo  

Scritto da il 17 febbraio 2019

Geometri, da 90 anni al lavoro e un nuovo obiettivo

(Fotogramma)

Pubblicato il: 18/02/2019 18:52

In occasione del Salone Internazionale del Settore Religioso, Koinè 2019, che si è tenuto dal 16 al 18 febbraio in Fiera a Vicenza, la Consulta Regionale dei Geometri e Geometri Laureati del Veneto ha convocato “Gli Stati Generali dell’Edilizia di Culto” che hanno coinciso con l’edizione del trentennale della kermesse fieristica. Nei tre giorni di manifestazione hanno così preso vita una serie di incontri, in un padiglione dedicato e in continuità con la Biennale 2018 che ha rilanciato l’attenzione sul tema dello Spazio Sacro, ma soprattutto a 60 anni dal Concilio Vaticano II, con numerosi momenti di studio e approfondimento, scambio di esperienze e presentazioni di progetti, tecnologie e prodotti.

“Un’occasione unica per festeggiare anche i 90 anni dalla nascita della nostra professione”, ha affermato Paolo Biscaro, Presidente del Collegio Geometri di Venezia. “Durante i tre giorni di Koinè e in particolare nell’ambito degli incontri organizzati, si sono confrontati i massimi esperti del settore delineando nuovi obiettivi, tecnologie e prodotti all’avanguardia per l’edilizia di settore”.

Su tutti spicca il progetto di monitoraggio dei beni religiosi presentato proprio dai Geometri del Veneto: “Il patrimonio immobiliare ecclesiastico di culto e non è talmente vasto da necessitare continuo controllo e verifica per poterne assicurare l’accessibilità e l’utilizzo. La nostra presenza sul territorio, capillare al pari di quella della Chiesa, ci ha permesso di ideare questo progetto e metterlo a disposizione di CEI. La messa in sicurezza degli immobili della curia è di fatto il nostro scopo, che vogliamo perseguire mettendo a disposizione la nostra esperienza, con la speranza che il Veneto diventi apripista di un più ampio progetto che possa coinvolgere tutto il territorio italiano”.

Con questo obiettivo, la Cassa Geometri intende stanziare un fondo rotativo che anticipi per conto dei soggetti religiosi che non hanno a disposizione le risorse economiche necessarie, tutte le spese da sostenere “per la verifica e la regolarizzazione dei beni sul territorio”.

Una splendida occasione per festeggiare un traguardo importante e per avvicinare i più giovani alla professione: “L’11 febbraio scorso abbiamo festeggiato il compleanno della nostra professione, sicuramente non “anziana”, ma sempre al passo con i tempi”.

Il geometra di oggi, infatti, è in grado di supportare diverse e numerose attività in ambito edilizio, anche in termini di riqualificazione: “Possiamo offrire la nostra esperienza in diversi ambiti, grazie anche all’impegno e alla conoscenza approfondita dell’ambito delle nuove tecnologie e con un occhio di riguardo nei confronti dell’economia circolare. Tutte tematiche che vedono i più giovani interessati e particolarmente coinvolti”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background